Dati Movimprese 2007: Boom delle imprese romane e laziali

Condividi

Dati Movimprese 2007: rispetto alla media nazionale il Lazio cresce tre volte, Roma tre volte e mezzo.

Nel 2007 le imprese del Lazio sono cresciute del 2,2%, valore che è il più alto tra le regioni italiane, un dato quasi triplo rispetto alla media nazionale. A fronte di 44.959 iscrizioni si sono registrate 32.526 cessazioni. I valori di iscrizioni e cessazioni rappresentano il dato più alto degli ultimi 10 anni. Il tasso di natalità è del 7,9% contro un dato nazionale del 7,1 e il tasso di mortalità è del 5,7% contro un dato nazionale del 6,4. Il saldo tra le iscrizioni e le cessazioni di impresa è stato pari a 12.433 unità. La consistenza numerica delle imprese iscritte negli appositi registri delle Camere di Commercio del Lazio ha raggiunto quota 578.151 unità. Questi i dati che emergono dalla rilevazione sul movimento demografico delle imprese registrate presso le Camere di Commercio del Lazio, condotta da Infocamere, la società consortile di informatica delle Camere di Commercio Italiane.

Roma e provincia giocano un ruolo trainante nell’ottima performance del Lazio: il tasso di crescita è stato del 2,7%, circa 3,5 volte il dato italiano. Le iscrizioni sono state 33.690, facendo segnare un record dal 1995, le cessazioni 22.696. Il tasso di natalità è salito all’8,1% (7,1% il dato nazionale) e il tasso di mortalità è al 5,5% (6,4% il dato nazionale). Il saldo tra le iscrizioni e le cessazioni di impresa è stato di 10.994 unità, pari all’88% dell’intero saldo regionale.

Il Comunicato stampa è disponibile nel box documentazione.

Per informazioni
Approfondimenti

Tutte le Pubblicazioni
Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.