Vai al menu della sezione

RO.ME Museum Exhibition 2019

Dal 27 al 29 novembre 2019 si terrà presso la Fiera di Roma “RO.ME Museum Exhibitionhttps://romemuseumexhibition.com/ un appuntamento a carattere internazionale che si rivolge un’audience di professionisti di musei, istituzioni e soggetti culturali, nel corso del quale ricercare opportunità di business e di networking.

Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma, sarà allestita un’area dedicata al sistema imprenditoriale del Lazio che ospiterà un numero massimo di 20 imprese.

RO.ME Museum Exhibition rappresenta una piattaforma internazionale che offre un’occasione di incontro e di business tra gli stakeholder del settore, i musei, le principali istituzioni culturali italiane e internazionali, le aziende più innovative, e consente di promuovere un business matching con una qualificata platea di professionisti, buyer e rappresentanti istituzionali. Mediante conferenze, talks,  workshop e attività di business matching, su una superficie di oltre 7000 mq,  saranno promosse  reti di collaborazione per la valorizzazione del patrimonio culturale e lo scambio di buone prassi.

Saranno ammessi  alla manifestazione di interesse le PMI e startup con focus su:

  • Nuove tecnologie: (Sviluppo App, Audioguide, Audiovisivi e contenuti multimediali innovativi, Realtà virtuale, aumentata e nuove tecnologie Turismo digitale, Ricerca e sviluppo)
  • Servizi: (Allestimenti e organizzazione per mostre e musei, Bookshop, Comunicazione, Exhibition & collection management, Edutainment, Ticket & booking solutions, Servizi didattici e per i visitatori, Merchandising & Licensing, Organizzazione eventi, Trasporti, logistica e spedizioni d’arte, Illuminotecnica e forniture tecniche, Marketing territoriale)
  • Artigianato artistico
  • Editoria
  • Industrie creative e culturali

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dagli organizzatori fieristici e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità secondo i seguenti criteri prioritari:

  • Livello di internazionalizzazione dell’impresa;
  • Ordine di arrivo delle domande;
  • Principio di alternanza rispetto alla partecipazione alle precedenti edizioni.

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Per le aziende selezionate l’affitto dello spazio espositivo preallestito, le cui caratteristiche di allestimento verranno comunicate in seguito, è gratuito, mentre rimangono a carico delle imprese il pagamento della quota di iscrizione pari ad € 350,00 + IVA, nonché ogni ulteriore servizio extra che sarà quotato sulla base del listino prezzi.

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione e saranno quindi invitate ad effettuare il versamento della quota di iscrizione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda.

Tutte le ulteriori spese non previste dalla presente call rimarranno a carico dei partecipanti.

Le aziende interessate a partecipare dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre lunedì 28 ottobre al link

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative. Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva alla Fiera in oggetto.

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Aiuto “de minimis

Le agevolazioni di cui alla Call sono concesse sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 3.000,00 (tremila/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.lazioinnova.it
www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

AF – L’artigiano in Fiera – Mostra Internazionale dell’Artigianato Fieramilano

Dal 30 novembre all’8 dicembre 2019 si terrà presso Fieramilano la 24 edizione di AF – L’Artigiano in Fiera Fieramilano 2019, appuntamento fieristico (business to consumer),  internazionale tra i più importanti, dedicato all’artigianato e alle piccole medie imprese.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione siglata per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, selezioneranno  26 aziende del Lazio per partecipare alla manifestazione.

La scorsa edizione l’evento ha registrato la partecipazione di oltre 3.000 espositori provenienti da 115 Paesi del mondo, con un’affluenza di pubblico di oltre 1.670.000 visitatori ed un totale di oltre 150.000 prodotti unici in vendita.

La partecipazione del sistema Lazio all’appuntamento fieristico sarà strutturata con la finalità di valorizzare i settori dell’artigianato artistico e dell’enogastronomia promuovendo l’incontro con i mercati internazionali dove il prodotto italiano / laziale ha ancora grandi potenzialità di espansione in termini di Export.

Sarà poi data particolare attenzione alle imprese del cratere colpite dal sisma del 2016 (con sede nei Comuni di Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri) alle quali verrà offerta la possibilità di esporre gratuitamente i propri prodotti e le migliori tradizioni artigiane presenti sul territorio.

Lo spazio espositivo sarà destinato ad ospitare 18 aziende del settore artigianato, 4 aziende del settore agroalimentare e 4 operative nell’area del cratere. Ogni azienda avrà a disposizione uno stand personalizzato, con magazzino e arredamento esclusivo.

L’area espositiva della Regione Lazio di 288 mq verrà divisa in:

  • 216 mq dedicati alle 18 aziende del settore artigianato;
  • 24 mq dedicato alle 4 aziende dell’area del cratere
  • 48 mq dedicati alle 4 imprese del settore agroalimentare.

Le imprese selezionate, eccetto le PMI del cratere, verseranno agli organizzatori una quota di iscrizione, comprensiva di assicurazione, pari a € 1.500,00 Iva inclusa:

Tale importo dovrà essere direttamente versato alla Società Ge.Fi SpA secondo modalità che verranno indicate nel momento della comunicazione della avvenuta selezione.

Per le imprese del settore agroalimentare, si specifica che non è ammessa la somministrazione di alimenti e bevande in fiera.

 Settori Prioritari Ammessi

 Artigianato artistico e tradizionale settori previsti art. 14 della L.R. 10/2007:

  • Cuoio e tappezzeria;
  • Decorazioni;
  • Fotografia
  • Riproduzione disegni e pittura;
  • Legno ed affini;
  • Metalli comuni;
  • Metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini;
  • Restauro;
  • Strumenti musicali;
  • Tessitura, ricamo ed affini;
  • Vetro, ceramica, pietra ed affini.

Agroalimentare:

  • Prodotti di qualità riconosciuti e/o tutelati a livello regionale, nazionale e comunitario dalla seguente normativa:
  • Prodotti ottenuti con il metodo dell’agricoltura biologica come disciplinato dal REG CEE n. 834/07 (ex 2092/91) e successive modifiche ed integrazioni, comprese le produzioni zootecniche (REG CE n. 1804/99);
  • Prodotti con Denominazioni di Origine Protetta (DOP), Indicazione Geografica Protetta (IGP) o Specialità Tradizionale Garantita (STG) riconosciute ai sensi del REG CE n.510/06, 509/06 e delle normative nazionali;
  • Vini a denominazione di origine ed indicazione geografica DOP e IGP (ex menzioni storiche DOC, DOCG ed IGT), ai sensi del REG. CE 1234/07 e del Decreto Legislativo 8 aprile 2010, n. 61;
  • Prodotti tradizionali ai sensi del D.M. 350/99 del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

La selezione delle imprese avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dagli organizzatori e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità secondo i criteri di seguito indicati:

  • ordine di arrivo delle domande;
  • principio di alternanza rispetto alle precedenti edizioni

Sarà predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva alla Fiera in oggetto.

In caso di interesse a partecipare all’iniziativa, è necessaria la registrazione attraverso il seguente link entro e non oltre martedì 29 ottobre 2019.

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Le agevolazioni di cui alla Call sono concesse sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 1800,000 (milleottocento/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link:

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

 Per informazioni rivolgersi a:

 

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it 
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo 2019

Chiusi i termini per aderire all’iniziativa in programma a Roma dal 10 al 20 ottobre 2019.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione siglata per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, promuovere la partecipazione di una rappresentanza di Imprese e Startup del Lazio all’avanguardia nei processi innovativi dell’interro ciclo produttivo, al MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo il primo appuntamento “mercato” italiano che unisce tutti i segmenti dell’industria audiovisiva (Film, Drama Series, Doc).

Quattro giornate dedicate alle principali attività di pitching, showcase, panel e screening inserite all’interno di tre location, Palazzo Barberini, Cinema Barberini e Cinema Quattro Fontane. Per l’edizione 2019  hanno confermato la propria partecipazione, produttori nazionali e internazionali, Commissioning Editor, creatori e showrunner, talenti, registi, autori, buyer e responsabili delle acquisizioni, Head of Drama, direttori di programmazione e produttori esecutivi, distributori internazionali, fondi pubblici e privati, partner finanziatori, agenti, PR & Publicity, International Sales Agent.

Il LazioNetworkingDay@MIA, iniziativa regionale di internazionalizzazione che si svolgerà sabato 19 ottobre, si rivolge a startup e imprese innovative del Lazio dell’Industria della Produzione (Pre e Post produzione) per presentarle, attraverso uno “showcase interattivo”, a potenziali partner internazionali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.lazioinnova.it
www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

Mercato Mediterraneo 2019

Prorogati alle 12.00 di lunedì 21 ottobre 2019 i termini per aderire alla manifestazione.

Dal 9 al 12 novembre 2019 si terrà presso Fiera di Roma “MERCATO MEDITERRANEO” un appuntamento professionale internazionale indirizzato alle aziende che vogliono accrescere business e competenze nell’Area Med e che vogliono incontrare i professionisti del settore, buyer e distributori ma anche appasionati, blogger ed influencer, sotto l’ombrello di un unico Marketplace Mediterraneo, ispirato ai principi di qualità e tracciabilità.

Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma, sarà allestita un’area dedicata alle imprese del Lazio.

La manifestazione è riservata alle aziende del settore agrifood, già avviate nel processo di internazionalizzazione e si avvale di un ricco programma di promozione per la partecipazione di operatori italiani del settore e un programma di buyer internazionali.

I mercati selezionati per la terza edizione di Mercato Mediterraneo sono prevalentemente Europei (Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Germania, UK, Svizzera, Austria, Francia, Belgio); alcune presenze da USA, Canada ed Estremo Oriente (Singapore, Cina, Corea).

Il programma di incontri con i buyer si avvarrà di una speciale APP, predisposta da Fiera di Roma, dedicata cui avranno accesso solo espositori e buyer, permettendo – su piattaforma completamente informatizzata – l’accurata profilazione e il matching, per la realizzazione di efficaci incontri business one-to-one.

Previsto, inoltre, un programma collaterale di formazione e aggiornamento, un vero e proprio plus per esplorare e sperimentare nuove frontiere di gusto e nuove opportunità per le imprese partecipanti.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dagli organizzatori fieristici e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità secondo i seguenti criteri prioritari:

  • Comprovato livello di internazionalizzazione dell’impresa (incidenza export su fatturato, Paesi in cui si opera, Sito web in lingua inglese)
  • ordine di arrivo delle domande;
  • principio di alternanza rispetto alla partecipazione alle precedenti edizioni;
  • sede legale e/o operativa nei Comuni rientranti nella zona del cratere sismico. Tali aziende saranno esentate dal pagamento della quota di iscrizione (Legge n. 45 del 07/04/2017 conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 9 febbraio 2017, n. 8).

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Per le aziende selezionate l’affitto dello spazio espositivo preallestito è gratuito, mentre rimangono a carico delle imprese il pagamento della quota di iscrizione pari ad € 400,00 + IVA, nonché ogni ulteriore servizio extra che sarà quotato sulla base del listino prezzi.

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione e saranno quindi invitate ad effettuare il versamento della quota di iscrizione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda.

Servizi inclusi per gli spazi espositivi:

  • Pareti perimetrali
  • Fascione con la denominazione dell’azienda
  • Impianto elettrico di base
  • 1 tavolo con 3 sedie
  • 1 cestino
  • 1 appendiabiti
  • 1 ripostiglio 1×1 mt
  • 1 pass auto
  • Assicurazione

Tutte le ulteriori spese non previste dalla presente call rimarranno a carico dei partecipanti.

Le aziende interessate a partecipare dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre 15 ottobre al link

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative. Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva alla Fiera in oggetto.

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Le agevolazioni di cui alla Call sono concesse sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 3.000,00 (tremila/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link:

https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Per la Regione Lazio a Lazio Innova S.p.A. – Internazionalizzazione, Cluster & Studi:

Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere:

Unioncamere Lazio – Area Promozione

 

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile anche sui seguenti siti Istituzionali:

www.lazioinnova.itwww.laziointernational.it

www.rm.camcom.it

 

Vai al menu della sezione

Aerospace & Defense Meetings Torino 2019 – ADM

Chiusi i termini per aderire all’iniziativa in programma presso l’Oval Lingotto di Torino dal 27 al 29 novembre 2019.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione siglata per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, parteciperanno alla manifestazione con una rappresentanza di imprese del settore.

La manifestazione, che si rivolge a PMI, Centri Ricerca, Startup e Spin-off, è una vetrina d’eccellenza per le aziende del settore Aerospazio e Sicurezza e riunisce le direzioni acquisti dei grandi costruttori mondiali di velivoli, attrezzature e sistemi, oltre ai più qualificati e innovativi fornitori di parti e componenti dell’industria aerospaziale.

Per l’edizione 2019, che vede anche il supporto organizzativo di ICE-Agenzia e AIAD, hanno confermato la propria partecipazione, tra gli altri, i seguenti stakeholder: Airbus, Boeing, Bombardier, Cluster Sud Africano CAMASA con i suoi key player, Leonardo, Thales Alenia Space, Avio Aero, Collins Aerospace e EACP – European Aerospace Cluster Partnership.

Il programma prevede:

  • incontri di B2B personalizzati, pre-organizzati attraverso la piattaforma on line gestita dalla BCI, organizzatori della business Convention, ed attività collaterali per agli addetti ai lavori finalizzate a migliorare le opportunità di networking ed incontri di business;
  • una conferenza internazionale sul tema della trasformazione della supply chain 2020+, che vedrà alternarsi i rappresentanti di grandi player internazionali su come la PMI dovrà trasformare i propri processi produttivi per soddisfare le esigenze della committenza e su quali sono i trend principali che la supply chain dovrà considerare per soddisfare le aspettative dei Prime;
  • Workshop con focus specifici su Spazio, con la partecipazione significativa di top player dello Spazio accanto a quelli dell’Aeronautica;
  • Zone dedicate a tecnologie pioneristiche e di avanguardia, eccellenze scientifiche dove le PMI potranno esporre progetti innovativi.

Per informazioni rivolgersi a:

Per la Regione Lazio a Lazio Innova S.p.A. – Internazionalizzazione, Cluster & Studi:

Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere:

Unioncamere Lazio – Area Promozione:

  • e-mail: areapromozione@unioncamerelazio.it
  •  tel. 06.699.40153.

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile anche sui seguenti siti Istituzionali:

www.lazioinnova.itwww.laziointernational.it

www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

MoaCasa 2019 – Mostra dell’Arredo e del Design

Chiusi i termini per aderire alla manifestazione in programma dal 26 ottobre al 3 novembre 2019 presso la Fiera di Roma.

Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma, in occasione di MoaCasa, sarà allestita un’area dedicata alle imprese del Lazio.

MoaCasa 2019”, giunta quest’anno alla 45a edizione, ha l’obiettivo di offrire alle imprese del Lazio del settore arredo e design una prestigiosa vetrina di presentazione delle eccellenze della nostra regione.

I settori merceologici ammessi sono:

Tessuti e rivestimento d’arredo; Carta da parati; Complemento d’arredo; Complementi per la cucina; Tendaggi; Restauro; Infissi; Impiantistica; Ristrutturazione; Climatizzazione; Domotica e IoT (Internet delle Cose).

Per informazioni rivolgersi a:

 

Vai al menu della sezione

ROMA SPOSA – Autunno 2019

Si è svolta dal 3 al 6 ottobre 2019, presso il Centro Congressi LA NUVOLA, “ROMASPOSA – Autunno 2019”, la vetrina d’eccellenza per tutti i settori che ruotano intorno alla cerimonia nuziale.

Il Salone risponde all’esigenza di valorizzare la filiera produttiva e dell’artigianato di qualità e rappresenta per il territorio un appuntamento consolidato, con respiro nazionale e internazionale. In un unico grande spazio espositivo, infatti, è stata rappresentata e ospitata la filiera completa di prodotti e servizi per il wedding. Si è trattata di un’occasione strategica per offrire una visione completa dell’offerta del Lazio che, in maniera trasversale, ha coinvolto il settore della moda, della ristorazione, dei servizi, le dimore storiche e l’artigianato di qualità.

Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma, è stata allestita un’area dedicata alle imprese del Lazio che ha visto la presenza qualificata di 18 imprese del territorio della Filiera del Matrimonio rappresentative delle seguenti aree tematiche:

  • Trucco, acconciature e nails
  • Bomboniere, gadget, complementi d’arredo, liste di nozze, bijoux, corredi e partecipazioni
  • Creatività floreale
  • Location, recettività e catering
  • Foto e servizi per l’audiovisivo
Vai al menu della sezione

ROMICS – Autunno 2019. Festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games

Si è svolta dal 3al 6 ottobre 2019 presso la Fiera di Roma, con una sempre grande partecipazione di pubblico, la XXVI edizione di ROMICS – Autunno 2019, grande rassegna internazionale sul Fumetto, l’Animazione, i Games, il Cinema e l’Entertainment.

Più di duecentomila le presenze registrate.

L’iniziativa, organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, con la collaborazione della Regione Lazio e di Unioncamere Lazio nell’ambito di un’apposita Convenzione stipulata tra i tre Enti, ha visto la partecipazione di nr. 28 imprese di Roma e provincia, che hanno esposto su un’area espositiva di 252 mq, situata nel padiglione 9.

Nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma, è stata allestita all’interno del Padiglione 8 un’area dedicata alle imprese del Lazio che ha visto la presenza di 27 imprese del territorio.

Le imprese partecipanti alla manifestazione operano nei seguenti settori: fumetterie, editoria e libri illustrati, giochi per bambini, educational games, cinema e studi di animazione, scuole di settore.

4 giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli, grandi autori, mostre a tema, presentazioni di libri e fumetti, spazi dedicati al cinema e ai games e le consuete grandi partnership istituzionali.

Vai al menu della sezione

XXII edizione del Workshop Turistico Internazionale Buy Lazio

La ventiduesima edizione del Workshop Turistico Internazionale Buy Lazio si è svolta dal 19 al 22 settembre 2019, nella suggestiva cornice della Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma.

L’iniziativa è stata promossa ed organizzata dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio, dalle singole Camere di Commercio del Lazio, in collaborazione con l’Enit, la Regione Lazio, tramite l’Agenzia del Turismo, Roma Capitale e con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria di settore.

Il Buy Lazio, prestigiosa iniziativa BtoB che si svolge nel Lazio, si conferma come una straordinaria piattaforma di incontro dove viene valorizzato l’intero sistema turistico delle province del Lazio: dall’attrattiva turistica del vasto e ricco patrimonio storico, artistico, culturale e religioso, alle risorse naturalistiche e paesaggistiche, dal mare, alla montagna, alle coste, dai giardini ai parchi naturali, alle produzioni tipiche gastronomiche, ai prodotti turistici sportivi, d’affari.

Alla XXII edizione hanno partecipano:

  • 67 Buyer, provenienti dai mercati europei e dalla Cina
  • 166 Seller del Lazio espressione dei vari prodotti turistici

Venerdì 20 settembre si è svolta la giornata degli incontri BtoB tra Buyer e Seller (Domanda e Offerta) gestiti attraverso la piattaforma telematica di agenda on-line, oltre 1.800 sono stati gli appuntamenti registrati tra gli operatori presenti.

Terminato il Workshop, i Tour Operator presenti al Buy Lazio hanno potuto conoscere ed apprezzare le straordinarie bellezze di questo nostro territorio attraverso gli itinerari turistici tematici che si sono svolti, nelle giornate di sabato 21 e domenica 22, nel territorio regionale.

 

I DATI DELLA VENTIDUESIMA EDIZIONE

Analisi Buyer

La ventiduesima edizione del Buy Lazio fa registrare la presenza di 21 Mercati Esteri per un totale di 67 Buyer partecipanti.

La mappa geografica di provenienza dei Buyer si configura con la seguente ripartizione: Austria 3, Belgio 2, Canada 4, Cina 6, Danimarca 2, Estonia 1, Finlandia 1, Francia 1, Germania 9, Lettonia 2, Lituania 2, Norvegia 1, Paesi Bassi 5,Regno Unito 3, Repubblica Ceca 3, Russia 6, Spagna 2, Svezia 2, Ucraina 4, Ungheria 4, U.S.A. 4.

16 sono i Buyer specializzati nel settore MICE (Meeting, Incentive, Congress, Exhibitions) di cui: Danimarca 1, Francia 2, Germania 3, Lettonia 1, Norvegia 1, Paesi Bassi 1, Regno Unito 3, Russia 3, Svezia 1.

I Buyer destination specialist (repeater), che hanno già preso parte ad edizioni precedenti del Buy Lazio e che hanno consolidato i rapporti con l’offerta del territorio, rappresentano il 24% dei partecipanti, mentre l’elevato numero di nuovi partecipanti (pari al 76% dei Buyer invitati) testimonia che sono sempre di più i nuovi operatori interessati ad avviare e potenziare la programmazione turistica nel Lazio.

I prodotti turistici richiesti dai Buyer partecipanti al Buy Lazio 2019, in ordine di preferenza, sono: città d’arte (23%), mare (19%), enogastronomia (16%), ambiente-natura-parchi (16%), wellness/SPA (9%), congressuale (8%), sportivo (6%), religioso (2%).

Per quanto riguarda il prodotto turistico, i Buyer hanno espresso delle preferenze sull’offerta dei Seller che possono essere così sintetizzate: hotel 4 stelle (15%), hotel 5 stelle (13%), castelli, ville e dimore storiche (12%),tour operator incoming (12%), hotel 3 stelle (10%), DMC/PCO (10%), agriturismi (7%). Seguono le voci: appartamenti/case vacanza (6%), trasporti (4%), bus operator (4%), camping (4%) e centri conferenze (3%).

Analisi Seller

L’offerta turistica del Lazio, in questa edizione, è rappresentata da 166 Seller, con una proposta che riesce a presentare l’intero volto turistico della regione attraverso prodotti turistici personalizzati e rispondenti alle caratteristiche delle singole realtà provinciali.

I territori del Lazio presentano tematiche innovative e prodotti “forti” grazie alla presenza di qualificati operatori, così suddivisi: Roma (46%) Provincia di Roma (9%), Viterbo (25%), Rieti (11%), Latina (5%), Frosinone (4%).

I prodotti turistici rappresentati dai Seller sono così articolati: città d’arte (22%), enogastronomia (16%), ambiente-natura-parchi (15%), turismo congressuale (14%), sport (10%), turismo religioso (9%), mare (8%), e wellness/SPA (6%).

Il Buy Lazio rappresenta un appuntamento irrinunciabile per il 68% dei Seller iscritti e, allo stesso tempo, una nuova straordinaria opportunità per il 32% di imprese che per la prima volta parteciperanno alla manifestazione.

La tipologia delle imprese del Lazio partecipanti in ordine di categoria è la seguente: tour operator (28%), hotel 4 stelle (20%), servizi turistici (12%), associazioni (10%), hotel 3 stelle (7%), agriturismi (7%), appartamenti/case vacanze (3%), ristoranti (3%) Seguono le voci: castelli (1%), casale (1%), catene di hotel (1%), country/guest/historical house (1%), DMC (1%); hotel 5 stelle (1%); ostelli (1%), resort/camping (1%), wine cellar (1%).

Buy Lazio 2019 Focus Mercato cinese

Quest’anno il Buy Lazio torna ad ospitare una delegazione di operatori provenienti dalla Cina. La scelta è anche legata alla forte crescita del turismo proveniente da questo mercato verso Roma  testimoniata anche dall’apertura di nuove tratte di voli diretti inaugurati questa estate tra alcune città cinesi e Roma. Aeroporti di Roma ha recentemente lanciato nuovi collegamenti diretti con Hangzhou, Shenzen e Chengdu. Il Lazio è tra le prime regioni d’Italia di arrivo dei turisti cinesi.

Ed è proprio da queste aree che, in un’ottica di collaborazione e sinergia interistituzionali, il Buy Lazio ha selezionato, con il supporto di Enit, i buyer cinesi invitati.

Buy Lazio 2019 Focus Mercato Canada

Buy Lazio ospita anche una delegazione di Buyer dal Canada. Il mercato canadese è un mercato di forte vivacità che da gennaio a luglio ha fatto registrare un aumento di circa il +10% in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si conferma così la previsione di crescita a doppia cifra entro l’anno, grazie anche alle ottime performance dei tre vettori, Air Canada, Air Transat e Alitalia.

Vai al menu della sezione

Le Camere di Commercio per la promozione del turismo: strategie e strumenti per l’innovazione.

Venerdì 19 luglio, presso la Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Roma, si è tenuto il Workshop “Le Camere di Commercio per la promozione del turismo: strategie e strumenti per l’innovazione”, iniziativa di Unioncamere Lazio che si inserisce nell’ambito del progetto Fondo di Perequazione “La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo” promosso da Unioncamere e realizzato con il supporto tecnico scientifico di Isnart.

Nel corso dell’evento il Presidente di Isnart, Roberto Di Vincenzo, ha illustrato come la riforma delle Camere di commercio attribuisce al Sistema camerale nuove funzioni per la valorizzazione del patrimonio culturale nonché lo sviluppo e la promozione del turismo; una nuova competenza prioritaria che pone le Camere di Commercio al centro di un necessario processo di integrazione dell’offerta, aprendole ad un nuovo ruolo di servizio al territorio ed ai suoi attori.

A seguire sono state presentate da Alessandra Arcese, Responsabile Promozione e Comunicazione Isnart le piattaforme Simoo e Big Data, entrambe in grado di fornire ai alle Istituzioni e ai sistemi d’impresa nuove chiavi di sviluppo valorizzando le potenzialità di sviluppo nei diversi ambiti territoriali; in particolare, l’utilizzo dei Big Data per l’osservazione economica, consente di  individuare le linee di sviluppo del settore, delle destinazioni turistiche, dei prodotti turistici locali e delle migliori pratiche di gestione d’impresa, fornendo in tal modo alle imprese strumenti operativi per migliorare il loro posizionamento competitivo.

L’evento si è svolto alla presenza del Presidente di Unioncamere Lazio Lorenzo Tagliavanti, dell’Assessore al Turismo della Regione Lazio Lorenza Bonaccorsi e del Direttore Marketing e Promozione di Enit Maria Elena Rossi che, intervistati da Robert Piattelli Co-Founder di BTO Educational e moderatore della giornata, hanno dibattuto sui temi del turismo e sull’importanza dell’Innovazione quale fattore di attrazione e di competitività per le imprese del Lazio.

Nel corso dell’evento sono state premiate le 13 imprese selezionate nell’ambito della Call Le Avanguardie del Turismo nel Lazio” sulla base delle seguenti tre categorie: Le Avanguardie, Menzione Speciale Innovazione, Menzione Speciale Racconto del Territorio.

Al Bando hanno risposto 44 aziende, così suddivise per provincia: 20 di Roma, 8 di Viterbo, 7 di Latina, 5 di Frosinone e 4 di Rieti. Le aziende partecipanti abbracciano i più diversi ambiti della filiera del turismo allargata: dal green all’artigianato, dall’editoria al digital, dalla ristorazione ai T.O., dal ricettivo ai musei, dagli alloggi tipici all’e-commerce, dai borghi più belli d’Italia ai tour con realtà virtuale aumentata, dal rifugio di montagna alla property management, dalla software house allo street food, dall’archeologia alla profumazione industriale per biancheria per hotel.

 

In allegato il Comunicato Stampa con l’elenco delle Aziende premiate.

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.