Vai al menu della sezione

ROMASPOSA – SALONE INTERNAZIONALE DELLA SPOSA

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e la Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, con l’intento di sostenere il tessuto economico regionale, promuovono la partecipazione alla 34^ edizione di ROMASPOSA – SALONE INTERNAZIONALE DELLA SPOSA, che si svolgerà in presenza presso il Palazzo dei Congressi in Roma dall’11 al 14 novembre 2021, dove è intenzione degli Enti organizzare uno spazio espositivo collettivo che accolga a titolo gratuito una selezione di circa n. 20 aziende della Filiera del Matrimonio del Lazio. La manifestazione rappresenta una vetrina d’eccellenza per tutti i settori che ruotano intorno alla cerimonia nuziale.

Spazio espositivo

Lo spazio espositivo previsto è per ogni azienda uno stand di circa 3×2 mq. comprensivo di:

  • allestimento perimetrale con pannelli ignifughi omologati di colore bianco, moquette, impianto elettrico (2 spot ed una presa da 16 A), insegna dell’impresa e loghi Partner Convenzione, 1 bancone, 2 sgabelli, 1 cestino gettacarta, 1 box 1×1 se richiesto, assicurazione RC, n.2 pass, n.10 biglietti di favore, assistenza tecnica per tutta la durata dell’evento, presidio medico, ambulanza, presenza sul sito della manifestazione.

Settori merceologici

I settori merceologici ammessi sono, in via preferenziale: abiti da sposa, sposo e cerimonia; bomboniere; parrucchieri; addobbi floreali.

Altri settori da valutare in caso di disponibilità di spazi: liste di nozze; complementi d’arredo; accessori moda; calzature da sposa; estetica; gioielli; pasticceria; corredi.

IMPORTANTE:

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dagli organizzatori fieristici.

I criteri adottati saranno:

  • settori merceologici preferenziali;
  • principio di alternanza rispetto alla partecipazione alle precedenti edizioni.
  • ordine di arrivo delle domande.

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire ancora di più incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Gli organizzatori di Roma Sposa hanno comunicato che per l’accesso in manifestazione, dalla fase di montaggio, manifestazione e smontaggio, e comunque a qualsiasi titolo si acceda, è obbligatoria la certificazione verde Covid-19 (Green Pass) o il tampone effettuato entro le 48 ore; ove possibile sarà disponibile, per coloro che volessero, un punto sanitario per effettuare un tampone rapido per l’accesso in fiera.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre lunedì 4 ottobre 2021 al seguente link http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=386

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la partecipazione delle imprese all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in Regime De Minimis” sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 3.500,00 (tremilacinquecento/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

N.B.: in caso di rinuncia a partecipare a meno di 15 (quindici) giorni prima dell’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

MIA – Mercato Internazionale dell’Audiovisivo 2021

Si svolgerà dal 13 al 17 ottobre a Roma, a Palazzo Barberini, l’Iniziativa MIA – Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione siglata per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche.

Il MIA è il principale appuntamento nazionale, a vocazione internazionale, di riferimento per l’industria dell’Audiovisivo, in grado di coinvolgere in maniera trasversale l’intera filiera e tutti i segmenti dell’industria audiovisiva (Film, Drama Series, Doc). Il MIA è un progetto ideato e realizzato da ANICA (Associazione Nazionale dell’Industria Cinematografica e dell’Audiovisivo) e APA (Associazione dei Produttori Audiovisivi). MIA è sostenuto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il programma MEDIA dell’Unione europea, EURIMAGES del Consiglio d’Europa e la Regione Lazio.

L’edizione del 2021, con il perdurare dell’emergenza sanitaria internazionale causata da Covid-19, verrà realizzata in forma ibrida, con eventi on site e appuntamenti on line, attraverso il MIA-DIGITAL, piattaforma dedicata alla compravendita dei diritti e agli incontri di business.

L’iniziativa rappresenta anche per l’edizione 2021 una straordinaria opportunità di incontro e interscambio per produttori e distributori di contenuti high-end e per i top player dell’industria audiovisiva nazionale e internazionale, e un hub dove nascono accordi per i film e le serie televisive transnazionali e dove instaurare e rafforzare le relazioni di business tra i leader del mercato globale.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, selezionano Imprese e Startup del Lazio innovative che operano nel campo dell’audiovisivo, che presentino soluzioni all’avanguardia nei seguenti ambiti:

  • sviluppo, produzione, post-produzione
  • distribuzione di opere audiovisive
  • sostenibilità ambientale riferita alla filiera dell’audiovisivo
  • diritto d’autore, trasparenza e pirateria
  • la partecipazione della Regione Lazio all’interno del Padiglione Italia ad EXPO2020DUBAI il cui claim è “La Bellezza unisce le persone”.

Per perfezionare la domanda di ciascun progetto che si intende candidare, è richiesto anche l’invio di un VIDEOPITCH (in lingua inglese) di presentazione della proposta nei formati video più comuni (MP4, Mov, Mpeg, ecc.) della durata di massimo 90 secondi.

Il VideoPitch verrà utilizzato durante il periodo del MIA 2021 ed entrerà a far parte del Catalogo dei Video Pitch che Lazio Innova sta predisponendo per future azioni di brokeraggio internazionale. Per tutte le informazioni relative al VideoPitch visita il seguente link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=280%E2%80%AC).

Le imprese ammesse, in regola con le condizioni di ammissibilità previste dalla call, saranno presentate in una sezione dedicata del MIA DIGITAL. Inoltre, al fine di stimolare le attività di B2B con gli operatori del settore, nazionali e internazionali, il MIA offre alle imprese ammesse un Daily Pass gratuito valido per 1 (uno) rappresentante per l’accesso al mercato.

Alle prime 8 (otto) imprese classificate nella graduatoria, oltre all’accesso al MIA DIGITAL, sarà fornito un Ingresso Full per 2 (due) partecipanti per tutta la durata della manifestazione finalizzato a favorire incontri one-to-one con le aziende partecipanti. Inoltre, queste verranno ospitate all’interno dello stand degli organizzatori allestito presso Palazzo Barberini. La graduatoria sarà stilata a insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dagli organizzatori sulla base dei seguenti criteri:

  • contenuto innovativo del prodotto o servizio
  • readiness della soluzione proposta rispetto al mercato di riferimento
  • curriculum del soggetto / impresa
  • referenze da parte di operatori del settore/clienti
  • orientamento ai mercati internazionali.

Le medesime 8 (otto) imprese avranno l’opportunità di presentarsi nel corso del “Lazio MIA International Challenge” ad un panel di professionisti del settore e potenziali buyer.

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 30 settembre p.v. al seguente link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=385.

 

Per maggiori dettagli consultare la call disponibile nella sezione documentazione.

 

Misura straordinaria Emergenza Covid-19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire ancora di più incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime. Le eventuali spese di vitto e alloggio, così come la spedizione e lo smaltimento dei materiali, saranno a carico dei singoli partecipanti.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

Salone Internazionale del Libro di Torino

Sono prorogati al 16 settembre i termini di adesione al Salone del Libro di Torino.

Si svolgerà dal 14 al 18 ottobre p.v. la XXXIII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino – Vita Supernova promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, con l’intento di sostenere il tessuto economico regionale, dove è intenzione degli Enti organizzare uno spazio espositivo collettivo che accolga a titolo gratuito una selezione di aziende del settore.

La manifestazione si terrà in presenza a Lingotto Fiere.

Nel settecentesimo anniversario dantesco e dopo un anno e mezzo senza precedenti nella storia contemporanea, il Salone torna ad accogliere grandi nomi della scena culturale mondiale per ripartire ragionando insieme sulla nuova vita che ci aspetta, in una modalità esclusivamente fisica.

Per gli editori il Salone è la più importante occasione di vendita e di presentazione delle novità̀ editoriali. Il Salone Internazionale del Libro promuove il libro e la lettura online e offline 365 giorni l’anno in Italia e nel mondo, riunendo all’interno del Lingotto Fiere, tutta la filiera del libro: case editrici, scrittori, librai, bibliotecari, agenti, illustratori, traduttori e tanti, tantissimi lettori.

Per gli editori, dai grandi gruppi agli indipendenti, il Salone è la più importante occasione di vendita e di presentazione delle novità editoriali. Le passate edizioni pre-covid hanno visto: 2.000 ospiti da ogni parte del mondo per un totale di 1.200 eventi.

In questa cornice l’area regionale ospiterà una rappresentanza di circa 12 case editrici del Lazio.

Nello Stand Istituzionale saranno organizzate azioni di valorizzazione dell’industria del libro regionale e, più in generale, della scena letteraria laziale.

La selezione delle domande avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico, composto dai Partner segnatari della Convenzione.

Saranno considerati criteri preferenziali:

  1. Avere in catalogo almeno 5 titoli
  2. Non essere già presenti con un proprio stand all’interno della manifestazione

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce. A parità di requisiti sarà utilizzato il criterio cronologico dell’ordine di arrivo delle domande. In caso la Casa editrice abbia già un proprio stand all’interno del Salone Internazionale del Libro si precisa che si dovrà garantire la presenza di idoneo personale addetto al controllo ed alla vendita anche presso lo stand sito all’interno della collettiva regionale.

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire ancora di più incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime. Le spese di vitto e alloggio, così come la spedizione e lo smaltimento dei materiali, saranno a carico dei singoli partecipanti.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 16 settembre al seguente link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=381

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative. La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dai rappresentanti dei tre Enti promotori e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità all’ordine di arrivo delle domande. Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio spazio espositivo e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma. Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative. Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

La partecipazione dell’impresa all’iniziativa rientra nella disciplina degli Aiuti di Stato in de minimis. Le agevolazioni previste sono concesse sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 5.000 (cinquemila/00) per azienda. Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00. In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link:

https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Nb: in caso di rinuncia a partecipare a meno di una settimana dall’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

AEROSPACE & DEFENSE MEETINGS 2021

Si svolgerà nelle giornate del 1^ e 2 dicembre 2021 presso l’Oval Lingotto di Torino, l’iniziativa “Aerospace & Defense Meetings Torino 2021” (http://torino.bciaerospace.com/), business convention internazionale per l’industria aerospaziale, promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche internazionali.

Nell’ambito dell’iniziativa è intenzione degli Enti promotori organizzare uno spazio espositivo finalizzato alla valorizzazione della filiera produttiva dell’Aerospazio e della Sicurezza.

La manifestazione, che si rivolge a PMI, Centri Ricerca, Startup e Spin-off, è una vetrina d’eccellenza per le aziende del settore Aerospazio e Sicurezza e riunisce le direzioni acquisti dei grandi costruttori mondiali di velivoli, attrezzature e sistemi, oltre ai più qualificati e innovativi fornitori di parti e componenti dell’industria aerospaziale. 

Il progetto di internazionalizzazione promosso Regione Lazio, Unioncamere Lazio e la Camera di Commercio di Roma mira a coinvolgere e selezionare 10 realtà, tra PMI, Centri Ricerca, Startup e Spin-off, che saranno ospitate, con un proprio desk personalizzato, nell’area della Regione Lazio situata all’interno dello spazio riservato al “Sistema Italia”. 

Requisito d’ammissione è l’appartenenza ad una delle seguenti Aree di specializzazione: 

  • Elettronica avanzata per applicazioni spaziali e non spaziali e sensoristica 
  • Avionica 
  • Micro e Nano satelliti
  • Componentistica e materiali innovativi 
  • Big Data analytics e Sviluppo di applicazioni
  • Spazio
  • Applicazioni e Servizi satellitari
  • Space Economy

Spazio espositivo e servizi inclusi:

  • Allestimento e personalizzazione grafica delle postazioni aziendali 
  • Inserimento nel catalogo ufficiale della manifestazione
  • Agenda personalizzata di incontri B2B
  • Iniziative di supporto e attività di networking nazionale ed internazionale a favore delle aziende

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 15 settembre 2021 al seguente link http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=379

Per maggiori dettagli consultare la call disponibile nella sezione documentazione.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Per la Regione Lazio e Lazio Innova S.p.A. – Internazionalizzazione, Cluster & Studi:

  • e-mail: internazionalizzazione@lazioinnova.it
  • tel. 06.6051.6634;

Per la Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere:

  • e-mail: attivita.promozionali@rm.camcom.it 
  • tel. 06.52082571 – 2065

Per Unioncamere Lazio – Area Promozione:

  • e-mail: areapromozione@unioncamerelazio.it 
  • tel. 06.699.40153.

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

Vai al menu della sezione

IFIB 2021 Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy

Si svolgerà nelle giornate del 30 settembre e del 1^ ottobre 2021 a Trento la XI° edizione dell’Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy – IFIB 2021 (https://ifibwebsite.com), promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, per le PMI e Startup del Lazio, nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche.

L’iniziativa internazionale, che rappresenta una delle più importanti convention sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia in Europa, la principale in Italia, è organizzata da SPRING – Cluster della Bioeconomia Circolare e da Assobiotec-Federchimica, in collaborazione con Innovhub-SSI, la rete Enterprise Europe Network – EEN e Agenzia ICE che cura le attività di ingaggio di stakeholder internazionali.

L’evento si rivolge ad Aziende, Istituti di ricerca, Università, Investitori, Venture Capital e Corporate. 

I Settori coinvolti sono: Bioeconomia e Circular Economy Industrie bio-based Agroalimentare Biotecnologie marine Biotecnologie bianche.

Il forum si svolgerà sia in modalità fisica, limitando gli accessi al numero previsto dalle norme di sicurezza, sia in modalità digitale nel rispetto delle misure di sicurezza previste in seguito alla pandemia da covid-19.

Le due giornate di lavoro saranno dedicate ai temi del biotech industriale, della bioeconomia e degli investimenti necessari a far crescere un settore che rappresenta un pilastro del Green New Deal e del PNRR italiano. Un appuntamento dove mondo accademico, R&S e imprese del biotech industriale si riuniranno per portare all’attenzione del mercato nuove tecnologie intese come vettori di crescita economico, che renderà possibile il confronto su temi essenziali come gli investimenti, lo scale-up industriale e la creazione di filiere sul territorio.  

Il programma del Forum si articola in:

  1. a)FORUM INTERNAZIONALE dedicato al dibattito e confronto sulle tematiche focus dell’iniziativa, con sessioni didi approfondimento e presentazione di progetti pilota.
  2. b)BROKERAGE EVENT – BtoB momenti riservati agli incontri bilaterali e al networking, promosso dalla Rete Enterprise Europe Network – EEN. 
  1. c)POSTER SESSION VIRTUALE, vetrina in cui i ricercatori potranno presentare e promuovere i propri progetti di ricerca. Gli abstract saranno selezionati dal Comitato Scientifico e gli autori saranno informati dell’accettazione alla presentazione del poster. Ogni poster verrà pubblicato sulla pagina web dedicata https://ifib-2021.b2match.io/hoe.

L’autore del miglior poster selezionato dal Comitato Scientifico verrà premiato a Trieste nel corso dell’evento. 

Il FORUM INTERNAZIONALE si svolgerà in formato ibrido, con un massimo di 80 partecipanti in sala, mentre il BROKERAGE EVENT e la POSTER SESSION si svolgeranno in formato online. 

Per partecipare al BROKERAGE EVENT è necessaria la registrazione entro il 29 settembre 2021 al link: https://ifib-2021.b2match.io/home. Nel corso della fase di iscrizione all’evento, le imprese del Lazio potranno scegliere LAZIO INNOVA o UNIONCAMERE LAZIO, partner della rete Enterprise Europe Network, come Support Office, per ricevere assistenza.

Per quanto riguarda la POSTER SESSION VIRTUALE, per presentare il proprio POSTER è necessario inviare l’abstract via e-mail (.doc, .docx, .rtf) entro il 7 settembre 2021 a: ifib@mi.camcom.it. Il fascicolo deve essere denominato come segue: cognome della author_affiliation (ad esempio, Ultimo name_CompanyXYZ). L’oggetto della posta elettronica deve essere etichettato con IFIB 2021. 

Per maggiori dettagli consultare la call disponibile nella sezione documentazione.

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Per la Regione Lazio e Lazio Innova S.p.A. – Internazionalizzazione, Cluster & Studi:

  • e-mail: internazionalizzazione@lazioinnova.it
  • tel. 06.6051.6629;

Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere:

  • e-mail: attivita.promozionali@rm.camcom.it 
  • tel. 06.52082571 – 2065

Unioncamere Lazio – Area Promozione:

  • e-mail: areapromozione@unioncamerelazio.it 
  • tel. 06.699.40153

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

Vai al menu della sezione

RomeVideoGameLab 2021

Si svolgerà dal 2 al 7 novembre presso gli Studi di Cinecittà di Roma la quarta edizione di RomeVideoGameLab promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, con l’intento di sostenere il tessuto economico regionale.

La manifestazione a carattere internazionale dedicata agli applied games è finalizzata a promuovere la cultura e la potenzialità dei videogiochi, quale fattore abilitante dal punto di vista umano e digitale.

UMANO e DIGITALE è il tema della IV edizione, l’umanesimo digitale quale sfida di questi anni per rispondere alle tecnologie avanzate e al loro impatto sulla vita e sulla cultura del nostro tempo. Le parole chiave che interagiscono per definizione nel mondo videoludico umano e digitale sono: robotica, intelligenza artificiale, futurologia, big data, ambienti immersivi, transumanesimo, avatar.

RomeVideoGameLab, prodotto da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con IIDEA e Q Academy, è il primo festival – laboratorio nazionale dedicato agli applied games, che quest’anno aumenta a 6 giorni di incontri, talk, ospiti internazionali, laboratori didattici,eventi etc.. RVGL21 sarà anche per questa edizione luogo di formazione, studio ma anche divertimento per gli addetti ai lavori come per le famiglie, uno spazio per rivisitare la storia dei videogiochi, incontrare sviluppatori e soggetti interessati al gaming per la cultura, la didattica, l’istruzione, la formazione, il sociale.

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma promuovono la partecipazione di 10 PMI del Lazio specializzate in videogiochi che saranno ospitate all’interno dell’area B2B del Festival ed per le quali saranno organizzate attività di matchmaking con una delegazione di circa 30 buyer italiani e stranieri, rappresentanti di Fondazioni /Aziende/ Enti pubblici e privati, che incontreranno gli studi on line o in presenza.

L’area B2B  di RomeVideoGameLab 2021 sarà attiva nella giornata di venerdì 5 novembre presso gli studi di Cinecittà a Roma dalle h. 9.30 alle h.18.00. Le postazioni espositive verranno allestite nel Teatro 10 con 10 box singoli arredati (moquette, tavolo, sedia, attaccapanni, illuminazione).

Una commissione indicata da RVGL, REGIONE LAZIO, UNIONCAMERE LAZIO e CCIAA DI ROMA valuterà le candidature a suo insindacabile giudizio, sulla base dei seguenti criteri:

  1. sarà data la priorità a imprese e/o società che svolgano come attività esclusiva o prevalente la produzione di videogiochi rispetto a imprese e/o società che svolgano tale attività come secondaria o minoritaria;
  2. sarà data la priorità a studi di sviluppo che abbiano lavorato a progetti in partnership con soggetti terzi, pubblici o privati, che siano già stati lanciati o portati a compimento;
  3. sarà data la priorità a studi di sviluppo che abbiano in portfolio progetti per i quali siano stati ottenuti riconoscimenti di rilievo, in ambito nazionale o internazionale;
  4. sarà valutata l’expertise maturata nel design e nello sviluppo di applied games sulla base del portfolio;
  5. sarà valutato il grado di specializzazione nella realizzazione di applied games che siano legati a particolari ambiti di interesse sociale (es. valorizzazione del patrimonio culturale, sanità, educazione, ecc.)

Nel caso in cui le candidature siano superiori ai posti disponibili, la valutazione terrà conto di ulteriori criteri quali la necessità di assicurare una rappresentanza equilibrata delle diverse piattaforme e dispositivi utilizzabili in ambito applied games, e dei diversi ambiti di interesse sociale e culturale.

 Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 24 settembre 2021 al seguente link

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dai rappresentanti dei tre Enti promotori e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità all’ordine di arrivo delle domande. Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la vostra partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale Aiuto in Regime de Minimis sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 4.500,00 (quattromila cinquecento/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime de minimis di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link

NB: in caso di rinuncia a partecipare a meno di una settimana dall’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

SMAU Milano 2021

Si svolgerà dal 12 al 13 ottobre 2021 in presenza presso la FieraMilanoCity, MiCo Lab. l’appuntamento internazionale e multiregionale SMAU Milano, piattaforma di riferimento per dialogare direttamente tra imprese e gli enti locali sui temi dell’innovazione dei sistemi produttivi, promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, con l’intento di sostenere il tessuto economico regionale.

È intenzione degli Enti organizzare uno spazio espositivo per ospitare gratuitamente una selezione di 10 startup e PMI innovative del settore, rappresentative delle migliori produzioni del Lazio, interessate ad uno sviluppo commerciale, anche su scala internazionale.

I settori merceologici ammessi sono:

  • Agrifood
  • Artificial Intelligence e IoT
  • Mobility
  • Life Science
  • Smart Manufacturing
  • Turismo e Cultura

Spazio espositivo

  • Disponibilità per ciascuna startup/PMI innovativa di uno spazio espositivo da 4 mq nell’area complessivamente dedicata all’ecosistema laziale
  • Desk e sgabello
  • Grafica personalizzata per il singolo soggetto,
  • Loghi di Regione Lazio, Lazio Innova e dei partner regionali.

Attività previste:

  • Servizio di assessment dedicato con la Direzione Smau, da organizzarsi prima dell’evento, per ricevere consigli e suggerimenti utili al fine di cogliere appieno le diverse opportunità che l’evento potrà fornire, trasferire obiettivi puntuali legati alla partecipazione e apprendere spunti importanti per il proprio business.
  • Coinvolgimento in una sessione speed pitching in cui presentare la propria attività ad un pubblico di imprenditori e decisori aziendali in funzione del target di imprese a cui ci si rivolge.
  • Possibilità di partecipare agli incontri one-to-one organizzati con gli operatori internazionali (abilitatori, investitori, corporate) nell’ambito di ItaliaRestartsUp, l’iniziativa che si svolge dentro SMAU Milano organizzata in collaborazione con ICE.
  • Visibilità nel sito smau.it con una pagina dedicata, riconducibile alla pagina di Regione Lazio, contenente la presentazione della propria attività, la descrizione dei propri servizi o prodotti e il tipo di partner e clienti che si stanno ricercando.
  • Visibilità nel sito presso tutti i preregistrati appartenenti al proprio settore di riferimento, mediante suggerimento alla visita e alla prenotazione di un incontro in Fiera presso lo stand attraverso la funzione “Richiedi un incontro”.
  • Disponibilità di illimitati inviti elettronici per proprie attività di invito a clienti o prospect, che possono beneficiare dell’ingresso gratuito alla Fiera utilizzando un codice invito offerto dalla singola startup. L’azienda, accedendo alla propria Area Riservata, potrà scaricare l’aggiornamento del database di tutti coloro che si sono registrati alla fiera utilizzando il proprio invito elettronico.
  • Presentazione della propria offerta di servizi attraverso l’inserimento negli Startup Safari, tour guidati della Fiera per settore di attività, nei quali i visitatori vengono accompagnati da apposito personale preparato da SMAU, per scoprire e incontrare l’offerta di innovazione dedicata al proprio settore di appartenenza. Al termine della manifestazione ogni startup riceve le anagrafiche profilate delle imprese che hanno visitato il proprio stand grazie agli Startup Safari, per essere certi di non lasciarsi sfuggire nessuna opportunità di incontro con i propri potenziali clienti.
  • Trasferimento a fine manifestazione ad ogni startup del database profilato dei visitatori che hanno dichiarato di essere interessati alla loro offerta e quello dei visitatori che hanno utilizzato l’invito elettronico offerto dall’espositore.

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Nel caso in cui alcune o tutte le attività previste dal programma fieristico non dovessero potersi svolgere in modalità fisica, a causa delle limitazioni dettate dalla situazione sanitaria, potranno essere convertite in formato digitale.

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire ancora di più incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime, le spese di viaggio e di alloggio.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 27 agosto 2021 al seguente link.

Condizioni di ammissibilità

  • Avere una sede legale, amministrativa, operativa o almeno un’unità locale nel territorio del Lazio.
  • Linee di sviluppo tecnologiche di sviluppo coerenti con i temi dell’evento.
  • Essere regolarmente iscritti al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata.

Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Valutazione delle candidature

Le candidature pervenute dalle startup e PMI innovative, in possesso dei requisiti richiesti, saranno valutate da un comitato congiunto composto di un Comitato tecnico composto dai rappresentanti dei tre Enti promotori e SMAU, assegnando un punteggio per ciascuno dei seguenti elementi (tra parentesi indicato il peso percentuale di ciascun criterio):

  • contenuto innovativo del prodotto o servizio (30%);
  • prodotto o servizio b2b o, se b2c, con interesse a partnership industriali (20%);
  • disponibilità di referenze (clienti o PoC già realizzati) o, in alternativa, avere nella compagine sociale un’impresa già consolidata o in alternativa essere stati oggetto di un investimento da parte di un investitore privato di almeno 500k euro (30%);
  • prodotto o servizio già industrializzato e pronto per il mercato (20%).

In caso di parità di posizionamento, si darà priorità all’ordine di arrivo delle domande.

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la vostra partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in Regime De Minimis” sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 3.000,00 (tremila/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link.

NB: in caso di rinuncia a partecipare a meno di una settimana dall’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

 Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

Birre Preziose 2021

Fino a giovedì 23 settembre 2021 sarà possibile aderire alla seconda edizione del Concorso regionale delle Camere di Commercio del Lazio per le migliori birre del Lazio “Birre Preziose 2021”.

Il Concorso è promosso ed organizzato da Unioncamere Lazio, in collaborazione con le Camere di Commercio associate e con il supporto della segreteria tecnico-organizzativa di AgroCamera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma per la promozione dei prodotti agricoli.

Gli obiettivi principali del Concorso sono:

  • la valorizzazione delle migliori birre provenienti dai diversi ambiti del territorio regionale del Lazio per favorirne la conoscenza da parte dei consumatori e rafforzarne la presenza nei mercati nazionali ed esteri;
  • l’emersione delle birre più innovative al fine di darne maggiore visibilità;
  • la stimolazione dei mastri birrai verso un percorso di costante miglioramento della qualità del prodotto;
  • lo sviluppo delle startup e, più in generale, dell’imprenditoria giovanile interessata a questo settore.

L’iscrizione al Concorso regionale può essere fatta, a partire dalla pubblicazione del presente regolamento ed entro e non oltre giovedì 23 settembre 2021.

I partecipanti potranno far pervenire la scheda di partecipazione nelle seguenti modalità:

  • via posta alla Segreteria del Concorso regionale delle Camere di Commercio del Lazio per le migliori birre del Lazio – c/o Agro Camera, Via dell’Umiltà, 48  00187 Roma
  • via fax al n. 06 6794845
  • via e-mail all’indirizzo: w.loria@agrocamera.com


Sito ufficiale del Concorso

Vai al menu della sezione

Blue Planet Economy – Evento digitale

Prorogati al 9 settembre i termini per aderire a Blue Planet Economy.

Si svolgerà il 7 e l’8 ottobre p.v. la prima edizione della manifestazione “Blue Planet Economy” promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale.

Considerata la situazione di emergenza nazionale e internazionale dovuta alla pandemia da Covid 19, il calendario delle manifestazioni oggetto della Convenzione prevede sia eventi fieristici in presenza, sia fiere in duplice modalità fisica e digitale, sia fiere totalmente in digitale e potrebbe subire delle modifiche.

Tra le suddette iniziative è prevista la partecipazione congiunta alla manifestazione “Blue Planet Economy”, organizzata in modalità virtuale da Fiera, dove è intenzione degli Enti organizzare uno spazio espositivo virtuale per ospitare a titolo gratuito, le aziende del settore, rappresentative delle migliori produzioni del Lazio.

L’evento fa parte del calendario ufficiale delle iniziative connesse allo EUROPEAN MARITIME DAY 2021, un programma di oltre 240 eventi che si svolgeranno in 25 paesi in Europa e nel mondo, interamente dedicato alla protezione, difesa e sviluppo sostenibile delle risorse marittime del pianeta.

I settori target dell’evento saranno trasversali a diverse aree ed in grado di rappresentare un grande potenziale di attrazione verso l’economia blu: pesca e acquacoltura, turismo, logistica e trasporti, energie rinnovabili saranno quindi gli asset principali, attraversati però da un comune processo di avvicinamento alla sostenibilità e alla circolarità.

Categorie merceologiche ammesse alla manifestazione

BLUE ENERGY

  • Energia da moto ondoso, eolica e foto voltaica
  • Energia delle correnti
  • Energia da osmosi
  • Energia oceanica termica

BLUE FOOD

  • Pesca commerciale e professionale
  • Allevamento ittico: sistemi di trattamento e distribuzione

BLUE MOBILITY & LOGISTICS

  • Green Shipping
  • Infrastrutture e tecnologie portuali innovative
  • Nuovi servizi portuali e di ormeggio
  • Innovazione, sicurezza e protezione

BLUE TOURISM

  • Tecnologie innovative per il turismo nautico e costiero
  • Pianificazione costiera e ambientale
  • Patrimonio marittimo: protezione e conservazione delle risorse marittime e costiere
  • Servizi innovativi per marina e diporto nautico

Spazio espositivo

A ciascuna azienda verrà riservato uno spazio virtuale – VIRTUAL BOOTH – allestito in modalità digitale che consenta

le seguenti funzionalità:

  1. LOGO AZIENDALE
  2. PRESENTATION: video o showreel grafico e testo descrittivo di presentazione dell’azienda;
  3. DISPLAY o LIBRERIA: link, file video, file grafici e di testo che possono essere consultati e/o scaricati;
  4. LIVE CHAT e PROFILI EXHIBITOR: numero illimitato di profili personali, definiti in termini di nominativo, fotografia e funzione aziendale, in grado di interagire nel front-office del booth. L’interazione garantita è in termini di: Agenda (possibilità di ricevere richieste di meeting), LiveMeeting e LiveChat (solo testuale). Ciascun VIRTUAL BOOTH verrà evidenziato mediante il box SUPPORTED BY.

A disposizione delle imprese partecipanti verrà sviluppata un’azione di networking internazionale organizzata in due fasi:

  • in piattaforma, mediante organizzazione di meeting one-to-one (fino a 3) in collaborazione con le Camere di Commercio bilaterale di Francoforte (Germania), Oslo (Norvegia), Madrid (Spagna) e Praga (Rep. Ceca e Slovacchia);
  • sul network EEN mediante l’organizzazione di un evento ad hoc sulla blue economy in ambito mediterraneo, che verrà proposto nella giornata precedente, il 6 ottobre, sulla piattaforma B2Match, utilizzata dal network.

Al fine di facilitare il set up dei booth verrà reso disponibile un video-tutorial formativo e verrà messa a disposizione una segreteria tecnico commerciale in grado di assistere l’azienda in questa fondamentale attività.

Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire ancora di più incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 9 settembre 2021 al seguente link.

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dai rappresentanti dei tre Enti promotori e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità all’ordine di arrivo delle domande.

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand virtuale e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

La partecipazione dell’impresa all’iniziativa rientra nella disciplina degli Aiuti di Stato in de minimis. Le agevolazioni previste sono concesse sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 2.500,00 (duemilacinquecento/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link

NB: in caso di rinuncia a partecipare a meno di una settimana dall’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

ROMICS – Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games

Chiusi i termini per aderire alla 27a edizione di “ROMICS”, il Festival del fumetto tra i più importanti d’Italia e tra i più accreditati a livello internazionale, in programma dal 30 settembre al 3 ottobre in presenza in Fiera di Roma.

La manifestazione è promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convezione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale.

Sarà un ritorno misurato rispetto alle nuove condizioni di mercato e rispetto alle necessarie attenzioni e restrizioni dovute agli effetti della Pandemia. Romics, marchio storico di Fiera Roma, lanciato 20 anni fa nel 2001, ha saputo negli anni crescere in maniera continua, diventando un punto di riferimento non solo per gli appassionati del settore ma anche per molti professionisti, diventando occasione anche di business.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Come specificato nella call disponibile nella sezione documentazione, si ricorda che le spese che sosterranno gli organizzatori per la partecipazione delle imprese all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in Regime De Minimis” sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del lgo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

12345
Loading...