Vai al menu della sezione

EXCO2019 – L’Expo della Cooperazione Internazionale

Prorogati al 30 aprile i termini per aderire ad EXCO2019.

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma, nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, organizzano la partecipazione a EXCO2019, la 1a edizione della Fiera dedicata al mondo della  Cooperazione Internazionale, che si svolgerà presso la Fiera di Roma dal 15 al 17 maggio 2019 ( www.exco2019.com).

EXCO 2019, manifestazione globale dedicata alle soluzioni innovative a disposizione degli attori della cooperazione allo sviluppo, si rivolge sia ai protagonisti del settore, sia alle imprese e startup che intendono affacciarsi per la prima volta nel mondo della cooperazione allo sviluppo.

La Fiera, che si rivolge sia al mondo istitituzionale che a quello imprenditoriale, offre l’opportunità di incontrare istituzioni finanziarie, rappresentanti dei governi, agenzie di sviluppo e organizzazioni internazionali, allo scopo di allacciare nuove relazioni d’affari finalizzate alla creazione di partnership che offrano soluzioni dedicate allo sviluppo sostenibile.

Nel contesto di EXCO 2019, la Regione Lazio ed i partner della Convenzione saranno presenti con una propria rappresentanza, all’interno dello Stand Italia, uno spazio istituzionale coordinato dalla Conferenza delle Regioni

Uno spazio espositivo, all’interno del Padiglione 9, sarà messo a disposizione di imprese e startup.

All’interno dell’area espositiva saranno ospitate fino ad un massimo di 14 PMI e fino ad un massimo di  6 startup e spinoff del Lazio che operano nei settori industriali e scientifici interessati al mondo della cooperazione allo sviluppo. Lo spazio espositivo, che comprenderà anche una piccola area dedicata alla convegnistica, avrà come obiettivo quello di:

  • Qualificare l’offerta regionale;
  • Promuovere le partnership industriali e di ricerca;
  • Sostenere gli accordi commerciali.

Per le 14 PMI ammesse a partecipare verrà riconosciuto il desk personalizzato per  incontri, demo e diffusione di materiale, mentre uno spazio condiviso sarà a disposizione di delle 6 startup e spinoff.

Le imprese ammesse potranno, inoltre, usufruire delle attività di sistema e delle iniziative di networking nazionale e internazionale promosse dal sistema regionale

Criterio principale di selezione sarà l’appartenenza ai settori di attività, declinati attraverso i criteri di sostenibilità ed innovazione, e destinati alla Cooperazione internazionale:

  • Infrastrutture
  • Edilizia e Costruzioni
  • Tecnologie di processo
  • Energie rinnovabili e Sostenibilità ambientale
  • ICT
  • Agricoltura e Sistemi di irrigazione
  • Sicurezza e conservazione degli alimenti
  • Logistica e trasporti
  • Attrezzature per la sanità e la salute
  • Prevenzione delle catastrofi
  • Educazione e formazione professionale
  • Commercio equo e solidale
  • Catena del valore nell’agribusiness
  • Governance democratica
  • Industrializzazione 4.0
  • Microfinanza ed Economia Circolare

Con l’obiettivo di consentire ai visitatori e agli espositori di migliorare le opportunità di networking nel corso della Fiera, sarà possibile partecipare a B2B meeting coordinati direttamentte dagli organizzatori dell’Expo attraverso una specifica piattaforma di matchmaking.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico e sulla base dell’ordine di arrivo delle domande. Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Le spese per la partecipazione alla Fiera sono così suddivise:

  1. A carico della Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma sarà l’acquisizione dell’area espositiva comprensiva dell’allestimento dell’area comune, della personalizzazione grafica delle postazioni aziendali, delle iniziative di supporto e delle attività di networking nazionale e internazionale a favore delle aziende;
  2. A carico delle imprese ammesse a partecipare, a cui sarà attribuito il desk personalizzato, oltre alle eventuali spese di viaggio e soggiorno dei propri rappresentanti e di eventuali spedizioni di oggetti o materiale di comunicazione, vi è la quota di iscrizione come co-espositori di € 100,00 + Iva (per un importo totale di € 122,00) che andrà versata a Fiera di Roma.

La partecipazione espositiva di startup e spinoff, avverrà nell’area comune, e sarà a titolo gratuito.

  1. Facoltativamente, le imprese del Lazio che prenderanno parte alla collettiva, potranno usufruire di un’agenda di appuntamenti con hosted buyer attraverso una APP sviluppata dagli organizzatori della Fiera. Le imprese e startup/spinoff del Lazio potranno accedere alla piattaforma per l’organizzazione dei B2B al costo agevolato € 500,00 + Iva (per un importo totale di € 610,00).

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

In caso di interesse a partecipare è necessario registrarsi e compilare online la domanda di partecipazione attraverso il link

La procedura di adesione va completata entro e non oltre il 23 aprile 2019.

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in regime de minimis”, ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013:

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Nel caso l’agevolazione dovesse essere dichiarata incompatibile con le norme del trattato sul funzionamento dell’UE dalla Commissione Europea e l’impresa dovesse risultare destinataria di aiuti di Stato per un importo superiore a tali soglie, sarà soggetta al recupero della totalità dell’agevolazione concessa, e non solo della parte eccedente la soglia “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 2.000 (duemila) per impresa.

Le imprese richiedenti possono controllare l’ammontare dell’aiuto “de minimis” ricevuto al seguente link

Si richiede, infine, all’impresa di comunicare agli organizzatori, attraverso la compilazione dell’apposita modulistica da inviare a internazionalizzazione @lazioinnova.it, se ha beneficiato, nell’esercizio finanziario in corso e nei due esercizi finanziari precedenti, di aiuti a titolo “de minimis” ed in caso affermativo di specificare importo, ente erogatore e data.  

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Il presente invito non costituisce impegno, per gli Organizzatori, a realizzare l’iniziativa.

Per informazioni rivolgersi a

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile anche sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

 

Vai al menu della sezione

Salone Internazionale del Libro di Torino

Dal 9 al 13 maggio 2019 si terrà presso il Lingotto Fiere il “Salone Internazionale del Libro di Torino”, un festival culturale dedicato alla promozione del libro e della lettura, vero e proprio punto di riferimento internazionale per gli operatori professionali dell’editoria.

L’edizione 2019 del “Salone internazionale del Libro” avrà come tema “Il Gioco nel Mondo” per costruire “un ponte tra due continenti e tra diverse culture….la cultura non contempla frontiere o linee divisorie, la cultura i confini li salta. Supera divisioni, frantuma muri, balza dall’altra parte…”.

In occasione del Salone, Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche, realizzeranno uno spazio istituzionale per rappresentare il Lazio come “Regione del Libro”, mettendo in luce la vitalità del settore e le sue prospettive.

L’area regionale ospiterà una rappresentanza di 15 case editrici del Lazio; 5 postazioni saranno riservate a case editrici il cui titolare abbia meno di 35 anni di età. La Regione Lazio, infatti, con il progetto Lazio Creativo, promuove in tale contesto la partecipazione al Salone di giovani editori under 35.

La selezione delle domande avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico, composto dai partner segnatari della Convenzione.

Di seguito i criteri di cui terrà conto il Comitato per la selezione:

  1. Avere in catalogo almeno 5 titoli
  2. Non avere principalmente titoli di editoria scolastica-universitaria
  3. Non essere case editrici di Enti o Fondazioni

Saranno considerati criteri preferenziali:

  1. La presenza in catalogo di uno o più titoli inerenti il tema del Salone nelle sue differenti declinazioni
  2. Avere titoli con tematiche inerenti la sostenibilità ambientale, titoli rivolti ad un pubblico di ragazzi
  3. La presenza in catalogo di autori con meno di 35 anni
  4. Non essere già presenti con un proprio stand all’interno della manifestazione

Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce. A parità di requisiti sarà utilizzato il criterio cronologico dell’ordine di arrivo delle domande.

La partecipazione delle case editrici all’iniziativa è a titolo gratuito, previo pagamento della quota di iscrizione al Salone del Libro. Ogni azienda selezionata avrà a disposizione uno spazio preallestito nell’area comune regionale. Le spese di vitto e alloggio, così come la spedizione e lo smaltimento dei materiali, saranno a carico dei singoli partecipanti.

Nello Stand Istituzionale sarà organizzato un servizio di animazione dello spazio – Libreria Lazio – attraverso la organizzazione di incontri con gli editori e le associazioni di editori, presentazioni di libri dell’editoria laziale o di autori nati o abitanti nella regione (coinvolgendo almeno 2 autori under 35), altre azioni di valorizzazione dell’industria del libro regionale e, più in generale, della scena letteraria laziale.  L’attività sarà condotta secondo il modello di una Libreria.

Le case editrici interessate a prendere parte all’iniziativa dovranno compilare la domanda di partecipazione, entro e non oltre il 15 aprile 2019 alle ore 12:00, disponibile all’indirizzo attraverso il link: http://www.laziointernational.it/polls.asp?p=223.

Requisiti minimi di ammissibilità

Le imprese che desiderano partecipare devono rispettare i seguenti requisiti:

  • Avere la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio;
  • Rientrare nella definizione di PMI, definite dall’allegato 1 al RGE e nel decreto ministero attività produttive del 18/04/20005 di recepimento della raccomandazione comunitaria 2003/361/CE del 06/05/2003 (GUCE L 124 DEL 25/05/2003);
  • Essere regolarmente iscritte al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio;
  • Essere in regola, al momento della presentazione della domanda e comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata;
  • Non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

AIUTI “DE MINIMIS”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale “Aiuto in regime de minimis”, ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013:

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Nel caso l’agevolazione dovesse essere dichiarata incompatibile con le norme del trattato sul funzionamento dell’UE dalla Commissione Europea e l’impresa dovesse risultare destinataria di aiuti di Stato per un importo superiore a tali soglie, sarà soggetta al recupero della totalità dell’agevolazione concessa, e non solo della parte eccedente la soglia “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro.

Per questa iniziativa sono stimati, al massimo, in € 2.000,00 (duemila) per impresa.

Si richiede, infine, all’impresa di comunicare agli organizzatori, attraverso la compilazione della modulistica dedicata, da inviare a internazionalizzazione@lazioinnova.it se ha beneficiato, nell’esercizio finanziario in corso e nei due esercizi finanziari precedenti, di aiuti a titolo “de minimis” ed in caso affermativo di specificare importo, ente erogatore e data.  

Le imprese possono controllare i contributi ricevuti a titolo di “de minimis” sul Registro Nazionale degli Aiuti di Stato -sezione Trasparenza, Aiuti individuali (a far data dal 12 agosto 2017) al seguente link:

https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.rm.camcom.gov.it
www.laziointernational.it

 

Vai al menu della sezione

ROMICS – Primavera 2019 – Festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games.

Al via da oggi giovedì 4 aprile,  “ROMICS – Primavera 2019”, il più grande festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games.

Quattro giorni di kermesse ininterrotta con eventi, con grandi ospiti, film, show e divertimenti in programma presso Fiera di Roma fino a domenica 7 aprile.

La manifestazione rientra tra le iniziative fieristiche promosse congiuntamente nell’ambito della Convenzione tra Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Le imprese laziali ammesse alla manifestazione operano nei seguenti settori: fumetterie, editoria e libri illustrati, giochi per bambini, educational games, cinema e studi di animazione, scuole di settore.

Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori: sul fumetto, l’animazione, il rapporto con i nuovi media, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy; inoltre offre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti.

Tra i Grandi Eventi: la gara cosplay più attesa dell’anno, organizzata in collaborazione con il World Cosplay Summitdi Nagoya, con l’Eurocosplay di Londra, la Yamato Cup Cosplay International; il Romics Kids & Junior, per i più piccoli, con laboratori di fumetto, educational game, giochi creativi e d’ingegno. Il Concorso Romics dei libri a fumetti, il concorso Romics – I Castelli Animati – Tutto digitale gli eventi speciali, grandi mostre.

Romics è tutto questo e molto altro ancora per un programma sempre ricchissimo, con oltre 200.000 visitatori ad ogni edizione.

Per informazioni rivolgersi a

 

Vai al menu della sezione

XIV edizione del Concorso per i migliori pani e prodotti da forno tradizionali “ Premio Roma ”

Sono chiusi i termini per presentare le domande al concorso per i migliori pani e prodotti da forno tradizionali “ Premio Roma ”, realizzati nel territorio della regione Lazio.

L’iniziativa, giunta alla quattordicesima edizione, è indetta da Agro Camera, in collaborazione con ARSIAL ed in sinergia con Unioncamere Lazio e con il sistema delle Camere di Commercio della regione.

 

Per  ulteriori  informazioni è possibile contattare:

Agro Camera:
Dott. William Loria
Tel.: 06 69792401
Fax: 06 6794845
e-mail: w.loria@agrocamera.com
sito internet: www.agrocamera.com

Vai al menu della sezione

XVI edizione del Concorso per i migliori formaggi del Lazio “ Premio Roma ”

Sono chiusi i termini per presentare le domande al concorso per i migliori formaggi del Lazio “ Premio Roma ”, realizzati nel territorio della regione Lazio.

L’iniziativa, giunta alla sedicesima edizione, è indetta da Agro Camera, in collaborazione con ARSIAL ed in sinergia con Unioncamere Lazio e con il sistema delle Camere di Commercio della regione.

Il Concorso si propone:

  1. di valorizzare i migliori formaggi provenienti dai diversi ambiti del territorio regionale del Lazio per favorirne la conoscenza e rafforzarne la presenza nei mercati nazionali ed esteri, premiando i prodotti di qualità che possano al tempo stesso conseguire l’apprezzamento dei consumatori;
  2. di far emergere i formaggi più innovativi provenienti dal territorio della regione Lazio favorendo nel contempo un confronto tra le imprese locali e quelle esterne al territorio;
  3. di stimolare i casari verso un percorso di costante miglioramento della qualità del prodotto al fine di intercettare stili alimentari diversificati;
  4. di favorire lo sviluppo delle startup e, più in generale, dell’imprenditoria giovanile nei settori di interesse.

Per  ulteriori  informazioni è possibile contattare:

Agro Camera
Dott. William Loria
Tel.: 06 69792401
Fax: 06 6794845
e-mail: w.loria@agrocamera.com
sito internet: www.agrocamera.com

Vai al menu della sezione

La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo: Bando Manifestazione di interesse

Prorogati al 25 marzo i termini per aderire.

Al fine di promuovere le imprese della filiera turistica del Lazio, il Sistema delle Camere di Commercio del Lazio, con il coordinamento dell’Unione regionale, partecipa al Progetto Unioncamere nazionale, finanziato a valere sul Fondo di Perequazione e denominato: “La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo”.

Nell’ambito del Progetto si prevede di individuare e selezionare quelle imprese del settore turistico che si siano distinte per un’offerta o una gestione di tipo innovativa, che abbiano apportato benefici sia al territorio che all’impresa stessa tale da poter essere considerata best practice di avanguardia replicabile per lo sviluppo economico locale.

Il bando interessa le aziende laziali della filiera turistica allargata trasversale a più settori che svolgano la propria attività sul territorio regionale.

Per partecipare alla selezione occorre compilare il Modulo manifestazione di interesse allegato, disponibile anche sul sito www.unioncamerelazio.it, e restituirlo entro il 25 marzo 2019, all’indirizzo di posta elettronica: fdp@unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

Calendario fieristico 2019 – Richiesta manifestazione di interesse

Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma per il 2019, stanno selezionando gli appuntamenti più idonei alle necessità di sviluppo del sistema economico-produttivo del Lazio.

Chiediamo 3 minuti del vostro tempo per sottoporre alla vostra attenzione un elenco di appuntamenti fieristici.  Vi preghiamo di visionarlo chiedendovi gentilmente di compilare il link on line in basso e spuntare le caselle di interesse.

Conoscere l’opinione e le preferenze del sistema imprenditoriale ci aiuterà ad orientare al meglio le prossime scelte.

Vai al sondaggio

 

Vai al menu della sezione

XXVI edizione del Concorso regionale per i migliori oli del Lazio “Orii del Lazio – Capolavori del gusto”

Si è svolta sabato 23 marzo 2019  nella Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma, la cerimonia ufficiale di Premiazione della XXVI edizione del Concorso regionale per i migliori oli extravergine del Lazio “Orii del Lazio-Capolavori del Gusto”.

Il Concorso è promosso ed organizzato da Unioncamere Lazio, Associazione delle cinque Camere di Commercio del Lazio, con il supporto della segreteria tecnica di Agro Camera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma per la promozione dei prodotti agricoli.

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di promozione della filiera agroalimentare, un asset strategico delle attività del sistema camerale regionale allo scopo di valorizzare il patrimonio agroalimentare di qualità del Lazio.

Quest’anno al Concorso regionale per i migliori oli extravergine d’oliva hanno partecipato 38 aziende, presentando 45 oli, ripartite come segue:

  • provincia di Viterbo con 12 imprese
  • provincia di Latina con 10 imprese
  • provincia di Frosinone con 7 imprese
  • provincia di Roma con 5 imprese
  • provincia di Rieti con 4 imprese

 

Nella sezione documentazione il comunicato stampa e l’elenco dei vincitori del Concorso.

Per maggiori informazioni scrivere a: areapromozione@unioncamerelazio.it

Vai al menu della sezione

ROME – Museum Exhibition

Si è svolta  dal 29 novembre al 1 dicembre la prima edizione di  ROME – MUSEUM EXHIBITION.

L’iniziativa ha visto la presenza di una qualificata selezione di imprese laziali operanti nel settore del patrimonio culturale e del turismo che hanno avuto la possibilità di esporre all’interno della collettiva organizzata da Unioncamere Lazio, Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta ad alcune manifestazioni fieristiche in programma presso la Fiera di Roma.

ROME – MUSEUM EXHIBITION si è presentata come uno spazio espositivo e di confronto per decision makers, buyers, operatori del settore del patrimonio culturale, università e scuole. Diecimila metri quadri di area espositiva con stand e corner di musei, istituzioni nazionali e locali, fondazioni, associazioni, regioni, concessionari di servizi museali, aziende e professionisti, con l’obiettivo di promuovere mediante incontri, workshop e conferenze, incontri b2b, approfondimenti specialistici, scambio di buone prassi, reti di collaborazione per la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio culturale.

Il programma della manifestazione ha previsto incontri con i principali direttori dei musei, conferenze e iniziative a cui hanno preso parte rappresentanti della Commissione Europea, della Commissione nazionale Italiana  per l’Unesco, dei Ministeri,  della Banca Mondiale, delle Regioni, dell’Anci, delle Camere di Commercio, dell’Icom Italia, dell’ICCROM, del Fondo Ambiente Italiano, di Federculture, delle associazioni che aggregano i musei civici, i musei ecclesiastici, i musei scientifici, i musei d’impresa, dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia, dell’Associazione Città d’Arte e Cultura, della Fondazione FS, dell’Anas SpA, degli ordini e gli albi professionali e delle associazioni di categoria.

L’iniziativa ha offerto alle imprese espositrici una preziosa occasione di contatto con i direttori di musei italiani e internazionali provenienti da Europa, Cina, Stati Uniti e del Qatar, con le istituzioni museali, con i più importanti concessionari museali e le imprese del settore e consente di organizzare un business matching con una qualificata platea internazionale di visitatori professionali, buyer e rappresentanti istituzionali.

 

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Per la Regione Lazio a: Lazio Innova S.p.A. – Internazionalizzazione, Reti & Studi, e-mail: internazionalizzazione@lazioinnova.it – tel.: 06.60516629;
Per Unioncamere Lazio – Area Promozione, e-mail: areapromozione@unioncamerelazio.it – tel.: 06.69940153;
Per Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere, email: attivita.promozionali@rm.camcom.it – tel.: 06.52082527– 2785–2530.

Vai al menu della sezione

Mercato Mediterraneo 2018 – II edizione – Avviso pubblico di partecipazione per le imprese del Lazio

Si è svolta presso la Fiera di Roma dal 23 al 26 novembre 2018 la seconda edizione della manifestazione Mercato Mediteranneo.

 

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e la CCIAA di Roma, hanno promosso, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, la presenza di una collettiva di imprese del Lazio, alla seconda edizione di Mercato Mediterraneo, l’appuntamento fieristico dedicato a tutta la filiera agroalimentare, allo sviluppo rurale, alla salvaguardia di ambiente e territori.

 

Particolarmente ricco il calendario degli eventi di animazione promosso dagli Enti organizzatori della collettiva del Lazio e realizzato in collaborazione con Agrocamera, Azienda speciale della Camera di Commercio di Roma Laboratori sulla lavorazione della pasta, del pane, dei dolci, tasting degli Oli del Lazio dei migliori extra vergine, vincitori del concorso Orii del Lazio di Unioncamere Lazio.

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.