Vai al menu della sezione

ROMA SPOSA – Salone Internazionale della Sposa 2022

La Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, e la Camera di Commercio di Roma nell’ambio della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche di cui alla DGR 110 del 10.03.2022 e DGR 231 del 21 aprile 2022, e allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale, promuovono la partecipazione a ROMASPOSA – Salone Internazionale della Sposa, che si svolgerà dal 6 al 9 ottobre 2022 presso il Palazzo dei Congressi di Roma.

Nell’ambito della manifestazione gli Enti promotori hanno intenzione di organizzare uni spazio espositivo per ospitare 30 aziende rappresentative delle migliori produzioni del Lazio.  La partecipazione di 15 di queste è sostenuta con il contributo del POR FESR Lazio 2014-2020.

Gli Enti promotori e Lazio Innova daranno opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Categorie ammesse alla manifestazione

I settori merceologici ammessi sono, in via preferenziale: abiti da sposa sposo e cerimonia, bomboniere, parrucchieri, addobbi floreali.

Altri settori da valutare in caso di disponibilità di spazi: liste di nozze, complementi d’arredo, accessori moda, calzature da sposa, estetica, gioielli, pasticceria, corredi.

Spazio espositivo

Lo spazio espositivo previsto è per ogni azienda uno stand di circa 3×2 mq. comprensivo di:

  • allestimento perimetrale con pannelli ignifughi omologati di colore bianco, moquette, impianto elettrico (2 spot ed una presa da 16 A),
  • insegna dell’impresa e loghi Partner Convenzione, 1 bancone, 2 sgabelli, 1 cestino getta carta, 1 box 1×1 se richiesto,
  • assicurazione RC, n.2 pass,
  • n.10 biglietti di favore,
  • assistenza tecnica per tutta la durata dell’evento,
  • presidio medico, ambulanza,
  • presenza sul sito della manifestazione.

Accesso alla manifestazione

L’accesso alla manifestazione sarà consentito in conformità alle disposizioni vigenti per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre le ore 12 di giovedì 29 settembre 2022 al link  https://www.lazioinnova.it/laziointernational/partecipazione-a-roma-sposa-autunno-2022/, ed inviare il modulo apposito compilato e firmato digitalmente alla mail: internazionalizzazione@pec.lazioinnova.it.

Criteri di ammissibilità generali

  • Correttezza dell’iter amministrativo di presentazione della domanda di partecipazione (rispetto delle modalità e dei tempi);
  • Completezza della domanda di partecipazione.

Requisiti di ammissibilità generali per le imprese

  • essere MPMI, come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, in forma singola o associata in Consorzi, Società Consortili o Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), definite ai sensi dei commi 4-ter e 4-quater dell’art. 3 del Decreto Legge n. 5 del 10 Febbraio 2009, convertito, con modificazioni, nella Legge n. 33 del 09 Aprile 2009 e ss.mm.ii., al momento della presentazione della manifestazione di interesse;
  • essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. competente per territorio e deve essere in regola, al momento della presentazione della manifestazione di interesse o comunque entro i termini di chiusura di presentazione della stessa, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata;
  • esercitare, in relazione alla sede laziale, un’attività economica coerente con il settore;
  • non essere beneficiarie di agevolazioni pubbliche relative alla partecipazione alla manifestazione fieristica in questione né abbiano presentato domande di agevolazione per partecipare alla medesima manifestazione;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, attive e non siano sottoposte né siano state sottoposte, nei cinque anni precedenti, a procedure di liquidazione volontaria, liquidazione coatta, fallimento, concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale) ed ogni altra procedura concorsuale né abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni;
  • possedere capacità di contrarre ovvero non siano state oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che siano stati condannati con sentenza passata in giudicato ovvero nei cui confronti sia stato emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale (è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio);
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nei rapporti con la Pubblica Amministrazione;

Criteri di selezione e comunicazione di ammissione

Gli spazi espositivi saranno assegnati a ciascuna impresa secondo l’ordine cronologico di presentazione della Manifestazione di interesse, trattandosi di procedura a sportello.

Le imprese ammesse riceveranno apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma. Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Condizioni di esclusione

Sono escluse dalla partecipazione le imprese già presenti alla manifestazione con un proprio stand e le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime. Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 3.000,00 (tremila/00) per impresa. Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento. L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Privacy

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

http://www.laziointernational.it
http://www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

ROMICS – Edizione Autunno 2022

La Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, e la Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche di cui alla DGR 110 del 10.03.2022 e DGR 231 del 21 aprile 2022 e allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale, promuovono la partecipazione a Romics – Edizione Autunno, che si svolgerà dal 6 al 9 ottobre 2022 presso la Fiera di Roma, dove è intenzione degli Enti promotori organizzare uno spazio espositivo per ospitare gratuitamente 35 aziende rappresentative delle migliori produzioni del Lazio.  La partecipazione di 14 di queste è sostenuta con il contributo del POR FESR Lazio 2014-2020.

Gli Enti promotori e Lazio Innova daranno opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Romics è il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games, ideato nel 2001 che si tiene due volte l’anno a Roma. La manifestazione è organizzata da Fiera Roma e Isi.Urb.

Quattro giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli: un programma ricchissimo con presentazioni, incontri ed eventi in contemporanea, 4 padiglioni per immergersi in tutti i mondi della creatività, dal fumetto all’illustrazione, dalla narrativa al cinema, tutte le novità, le grandi case editrici, le fumetterie, i collezionisti, i videogiochi, i gadget e gli imperdibili incontri con autori e editori.

Categorie ammesse alla manifestazione

  • fumetterie
  • editoria e libri illustrati
  • giochi per bambini
  • educational games
  • cinema
  • cinema e studi di animazione
  • scuole di settore.
  • Spazio espositivo

Servizi inclusi per gli spazi espositivi da 12 mq ciascuno

  • Pareti perimetrali con 2 lati aperti
  • Fascione con la denominazione dell’azienda
  • 2 KW
  • Tavoli a chiudere i due lati con 2 sedie
  • 4 tessere espositore
  • 1 pass auto
  • Assicurazione RCT
  • Accesso alla manifestazione

L’accesso alla manifestazione sarà consentito in conformità alle disposizioni vigenti per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre le ore 12 di giovedì 29 settembre 2022 al link https://www.lazioinnova.it/laziointernational/partecipazione-a-romics-autunno-2022/, ed inviare il modulo apposito compilato e firmato digitalmente alla mail: internazionalizzazione@pec.lazioinnova.it

Criteri di ammissibilità generali

  • Correttezza dell’iter amministrativo di presentazione della domanda di partecipazione (rispetto delle modalità e dei tempi);
  • Completezza della domanda di partecipazione.

Requisiti di ammissibilità generali per le imprese

  • Essere MPMI, come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, in forma singola o associata in Consorzi, Società Consortili o Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), definite ai sensi dei commi 4-ter e 4-quater dell’art. 3 del Decreto Legge n. 5 del 10 Febbraio 2009, convertito, con modificazioni, nella Legge n. 33 del 09 Aprile 2009 e ss.mm.ii., al momento della presentazione della manifestazione di interesse;
  • Essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. competente per territorio e deve essere in regola, al momento della presentazione della manifestazione di interesse o comunque entro i termini di chiusura di presentazione della stessa, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata;
  • Esercitare, in relazione alla sede laziale, un’attività economica coerente con il settore;
  • Non essere beneficiarie di agevolazioni pubbliche relative alla partecipazione alla manifestazione fieristica in questione né abbiano presentato domande di agevolazione per partecipare alla medesima manifestazione;
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, attive e non siano sottoposte né siano state sottoposte, nei cinque anni precedenti, a procedure di liquidazione volontaria, liquidazione coatta, fallimento, concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale) ed ogni altra procedura concorsuale né abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni;
  • Possedere capacità di contrarre ovvero non siano state oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
  • Non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che siano stati condannati con sentenza passata in giudicato ovvero nei cui confronti sia stato emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale (è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio);
  • Non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nei rapporti con la Pubblica Amministrazione;
  • Essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, accertabile mediante acquisizione del DURC;
  • Non essere soggetti agli obblighi in materia di regolarità contributiva e, quindi, non essere tenuti all’iscrizione presso alcun Ente previdenziale o assistenziale.

Criteri di selezione e comunicazione di ammissione

Gli spazi espositivi saranno assegnati a ciascuna impresa secondo l’ordine cronologico di presentazione della Manifestazione di interesse, trattandosi di procedura a sportello.

Le imprese ammesse riceveranno apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma. Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Condizioni di esclusione

Sono escluse dalla partecipazione le imprese già presenti alla manifestazione con un proprio stand e le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Aiuto “de minimis”

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime. Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 2.331,00 (duemilatrecento/31) per impresa. Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento. L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Privacy

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

http://www.laziointernational.it
http://www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

IFIB 2022 – XII edizione dell’Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy

Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione finalizzata alla partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche e allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale, promuovono la partecipazione e la selezione di PMI, Startup del Lazio alla XII edizione dell’Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy – IFIB 2022 (https://ifibwebsite.com) in programma a Bari il 29 e 30 settembre.

La manifestazione si inserisce nel quadro delle attività regionali di internazionalizzazione a sostegno del sistema produttivo laziale, predisposte in linea al Programma annuale di Attività di Internazionalizzazione – Anno 2022 e finanziata dal POR FESR Lazio 2014-2020 e PR FESR Lazio 2021 – 2027.

L’iniziativa internazionale, tra le più importanti convention sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia in Europa, è organizzata da SPRING – Cluster della Bioeconomia Circolare e da Assobiotec-Federchimica, in collaborazione con Innovhub-SSI, la rete Enterprise Europe Network – EEN, di cui Lazio Innova è Support Office, e ICE Agenzia che cura le attività di ingaggio e incoming degli stakeholder internazionali.

L’evento coinvolge Aziende, Istituti di ricerca, Università, Investitori, Venture Capital e Corporate Nazionali e Internazionali dei seguenti settori:

  • Bioeconomia
  • Circular Economy
  • Industrie bio-based
  • Agroalimentare
  • Biotecnologie marine
  • Biotecnologie bianche

Le due giornate di lavoro che si svolgeranno in presenza saranno dedicate ai temi del biotech industriale, della bioeconomia e degli investimenti necessari a far crescere un settore che rappresenta un pilastro del Green New Deal e del PNRR italiano. Un appuntamento dove mondo accademico, R&S e imprese del biotech industriale si riuniranno per portare all’attenzione del mercato nuove tecnologie intese come vettori di crescita, che renderà possibile il confronto su temi essenziali come gli investimenti, lo scale-up industriale e la creazione di filiere sul territorio.

Il programma del Forum si articola in:

  1. FORUM INTERNAZIONALE dedicato al dibattito e confronto sulle tematiche focus dell’iniziativa, con sessioni didi approfondimento e presentazione di progetti pilota. La partecipazione è gratuita previa registrazione al seguente link IFIB – Forum Internazionale sulle Biotecnologie Industriali e la Bioeconomia
  2. BROKERAGE EVENT – BtoB momenti riservati agli incontri bilaterali e al networking, promosso dalla Rete Enterprise Europe Network – EEN. Nel corso della fase di iscrizione all’evento, le imprese del Lazio potranno scegliere LAZIO INNOVA o UNIONCAMERE LAZIO, partner della rete Enterprise Europe Network, come Support Office, per ricevere assistenza. | IFIB 2022 Registrazione (b2match.io)
  3. POSTER SESSION, vetrina in cui i ricercatori potranno presentare e promuovere i propri progetti di ricerca. Il miglior poster sarà selezionato dal Comitato Scientifico e l’autore sarà premiato a Bari il 30 settembre 2022 con il Premio Paola Mariani.
  4. PITCH SESSION, in programma nel corso del Forum, una sessione rivolta al mondo dell’Innovazione, alle PMI ed alle startup finalizzata all’incontro con i Fondi di Investimento.

In questo contesto viene lanciata la Pitch Call finalizzata a selezionare 5 tra le migliori PMI – Startup che hanno sviluppano progetti innovativi nei seguenti ambiti:

  • Bioeconomia ed economia circolare
  • Energia e ambiente,
  • Bioindustrie,
  • Agroalimentare,
  • Biotecnologia marina,
  • Biotecnologia bianca,
  • Nutraceutica,
  • Wellness & Cosmetics.

Ai 5 candidati selezionati verrà offerta l’opportunità di incontrare gli Investitori nazionali e internazionali presenti alla manifestazione nel corso di incontri one-to-one preorganizzati.

Sulla base della graduatoria redatta dal Comitato di valutazione composto dai partner della Convenzione e da un rappresentante dell’ente organizzatore, alle prime due realtà selezionate sarà offerta la possibilità realizzare un pitch di presentazione del proprio progetto nel corso della PITCH SESSION in calendario.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le Aziende / Startup/ che intendono partecipare alla presente Pitch Call dovranno presentare il proprio progetto attraverso una video registrazione o video promo in inglese – Pitch – nei formati video più usati (MP4, Mov, Mpeg, ecc.) della durata di massimo 1 minuti e 30 secondi.

Il video dovrà essere inviato utilizzando l’opzione link di wetransfer all’indirizzo mail mailto:internazionalizzazione@lazioinnova.it

Inoltre affinché la domanda sia formalmente accolta sarà necessario compilare il formulario di registrazione al seguente link https://www.lazioinnova.it/laziointernational/partecipazione-alla-xii-edizione-dellitalian-forum-on-industrial-biotechnology-and-bioeconomy-ifib-2022/e inviare il modulo scaricabile dallo stesso link, compilato e firmato digitalmente, alla pec: internazionalizzazione@pec.lazioinnova.it .

Tutta la procedura di registrazione dovrà essere completata entro e non oltre le ore 13:00 del 26 settembre 2022.

Criteri di selezione e comunicazione di ammissione

Le Startup e le PMI ammesse alla partecipazione saranno selezionate sulla base dei seguenti criteri di valutazione (tra parentesi indicato il punteggio massimo di ciascun criterio):

  • contenuto innovativo del prodotto o servizio (max 30 punti)
  • prodotto o servizio b2b o, se b2c, con interesse a partnership industriali e/o finanziarie (max 20 punti)
  • disponibilità di referenze (clienti o PoC già realizzati) o, in alternativa, avere nella compagine sociale un’impresa già consolidata o in alternativa essere stati oggetto di un investimento (max 30 punti)
  • prodotto o servizio già industrializzato e pronto per il mercato, con interesse a sviluppo internazionale e con linee tecnologiche di sviluppo coerenti con uno o più dei seguenti ambiti (max 20 punti):
  • Bioeconomia ed economia circolare,
  • Energia e ambiente,
  • Bioindustrie,
  • Agroalimentare,
  • Biotecnologia marina,
  • Biotecnologia bianca,
  • Nutraceutica,
  • Wellness & Cosmetics.

A seguito dello svolgimento della procedura di selezione, tutti i soggetti che hanno sottoposto la candidatura riceveranno una comunicazione – all’indirizzo e-mail indicato in sede di presentazione della manifestazione di interesse – circa l’avvenuta selezione o meno all’iniziativa in oggetto.

Inoltre, tutti i video Pitch che arriveranno, saranno inseriti sul canale youtube della Community degli Innovatori di Lazio Innova e faranno parte del nostro progetto VideoPitch Call promosso dalla Regione Lazio per promuovere startup, imprese innovative e Laboratori di Ricerca sui mercati internazionali e per stabilire partenariati intersettoriali o di filiera, e per dare concretezza all’open innovation internazionale.

Le spese di viaggio e alloggio sono a carico delle aziende.

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale al Forum in oggetto.

Criteri di ammissibilità generali

Le imprese che presentano domanda di partecipazione devono rispettare i seguenti criteri di ammissibilità:

  • Correttezza dell’iter amministrativo di presentazione della domanda di partecipazione (rispetto delle modalità e dei tempi);
  • Completezza della domanda di partecipazione.

Requisiti di ammissibilità per le imprese

  • coerenza dell’attività dell’azienda con il settore o i settori economici cui la manifestazione è rivolta;
  • essere MPMI, come classificate nell’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651/2014, in forma singola o associata in Consorzi, Società Consortili o Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), definite ai sensi dei commi 4-ter e 4-quater dell’art. 3 del Decreto-legge n. 5 del 10 Febbraio 2009, convertito, con modificazioni, nella Legge n. 33 del 09 Aprile 2009 e ss.mm.ii., al momento della presentazione della manifestazione di interesse;
  • essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. competente per territorio e deve essere in regola, al momento della presentazione della manifestazione di interesse o comunque entro i termini di chiusura di presentazione della stessa, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata;
  • esercitare, in relazione alla sede laziale, un’attività economica coerente con il settore;
  • non essere beneficiarie di agevolazioni pubbliche relative alla partecipazione alla manifestazione fieristica in questione né abbiano presentato domande di agevolazione per partecipare alla medesima manifestazione;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, attive e non siano sottoposte né siano state sottoposte, nei cinque anni precedenti, a procedure di liquidazione volontaria, liquidazione coatta, fallimento, concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale) ed ogni altra procedura concorsuale né abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle suddette situazioni;
  • possedere capacità di contrarre ovvero non siano state oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione;
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che siano stati condannati con sentenza passata in giudicato ovvero nei cui confronti sia stato emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale (è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio);
  • non avere Amministratori e/o Legali Rappresentanti che si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Regime di Aiuto

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime.

Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa di 1.200,00 compresa iva per impresa selezionata

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

EvooTrends – EvooExpo Roma

Si è conclusa  giovedì 15 settembre la terza edizione di “EVOOTRENDS – EVOOEXPO ROMA”. La manifestazione, che si inserisce nel quadro delle attività regionali di internazionalizzazione a sostegno del sistema produttivo laziale predisposte in linea con il Programma annuale di Attività di Internazionalizzazione, si è svolta presso GARUM – Biblioteca e Museo della Cucina (Boscolo Circo Massimo), in via dei Cerchi 87 a Roma. Una location suggestiva che ha ospitato al suo interno due sale uniche nel panorama culturale italiano: la Biblioteca ed il Museo della Cucina, contenenti una delle più importanti collezioni private di gastronomia.

La Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, in convenzione con la Camera di Commercio di Roma, allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale hanno promosso la partecipazione di 27 aziende regionali che operano nella filiera olivicola-olearia e rappresentative delle migliori produzioni regionali.

L’evento si è inserito nella programmazione della Settimana Internazionale dell’Olio, che si è svolta dal 13 al 18 settembre 2022 all’interno dei padiglioni della Fiera di Roma. La partecipazione di 5 delle 27 aziende regionali è stata sostenuta con il contributo del POR FESR Lazio 2014-2020.

Sono state diverse le categorie presenti alla manifestazione: aziende agricole olivicole che producono olive da tavola e prodotti derivati, olive da olio per produrre l’olio extravergine di oliva per la vendita diretta o all’ingrosso; attrezzature e macchinari per la gestione oliveto e per la raccolta di olive; packaging (imbottigliamento, etichette, aziende di spedizione specializzate); trasformazione (deramificatori e defogliatori, estrazione e frantoi); valutazione qualità in ambito alimentare; tracciabilità obbligatoria e volontaria; analisi organolettica; utilizzo no Food; olioturismo; oleoteche.

Le imprese partecipanti alla collettiva regionale hanno avuto a disposizione un programma di incontri con operatori selezionati, buyer provenienti dall’Italia e dall’Estero appartenenti alle categorie più interessanti per gli espositori. Per coloro che, per restrizioni, non sono potuti arrivare in Italia, è stata predisposta un’apposita piattaforma on-line che ha trasmesso in streaming gli appuntamenti in programma e ha avuto funzione di agenda B2B.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

Villaggio Cavalli a Roma – Fiera del Cavallo e dell’Equitazione”

Al via dal 15 al 25 settembre 2022 il “Villaggio Cavalli a Roma – Fiera del Cavallo e dell’Equitazione”, iniziativa promossa da Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della convenzione stipulata tra Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma e nel quadro delle attività di internazionalizzazione a sostegno di tutta la filiera degli sport equestri, predisposte in linea a quanto previsto dal Programma annuale di Attività di Internazionalizzazione – Anno 2022.

Il Villaggio è ubicato nell’area destinata della FEI World Championships Pratoni 2022 Eventing Driving, promossa e organizzata dalla FISE – Federazione italiana Sport Equestri, che si svolgerà appunto dal 15 al 25 settembre 2022 presso il Centro Federale FISE dei Pratoni del Vivaro a Rocca di Papa.

Queste le categorie merceologiche che saranno presenti nel villaggio:

  • Attrezzature per il cavallo e il cavaliere
  • Abbigliamento tecnico per l’equitazione
  • Attrezzature Tecniche
  • Cura, salute e alimentazione del cavallo
  • Turismo Equestre
  • Arte Equestre/Oggettistica relativa al cavallo
  • Scuderie/box/attrezzature per scuderie
  • Mascalcia
  • Trasporti/Veicoli tecnici
  • Stampa Tecnica di settore
  • Allevamento cavalli
  • Gaming intelligenza artificiale per lo sport equestre
  • ICT applicazioni speciale per lo sport equestre

Il Villaggio Cavalli a Roma – Fiera del Cavallo e dell’Equitazione” sarà aperto nei giorni:

15-16-17-18 settembre 2022

22-23-24-25 settembre 2022

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

VIDEOCITTÀ – FESTIVAL DELLE VISIONI

Si è svolta dal 20 al 24 luglio u.s. presso il Gazometro di Roma la quinta edizione di “VIDEOCITTÀ – Festival della Visione” promossa da Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, e Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche e nel quadro delle attività di internazionalizzazione a sostegno dell’Industria dell’Audiovisivo, predisposte in linea a quanto previsto dal Programma annuale di Attività di Internazionalizzazione – Anno 2022.

VIDEOCITTÀ – Festival della Visione nasce con l’intento di mappare i molteplici sguardi sul mondo di oggi, costruire gli immaginari del futuro ed esplorare le forme più avanzate dell’audiovisivo.

Nell’ambito del Festival, la Regione Lazio e la Camera di Commercio di Roma hanno partecipato alle due sezioni, Agorà (21-23 luglio), iniziativa pensata per accelerare il processo di Internazionalizzazione dell’Industria creativa del territorio e Awards (21 luglio), terza edizione del Premio italiano dedicato alle nuove frontiere dell’audiovisivo.

Alla manifestazione sono state presenti imprese operanti nell’ambito dell’Audiovisivo, dell’Animazione, del Video e Light Design, della Comunicazione, dell’Innovazione digitale, dell’Industria creativa e delle altre categorie attinenti.

Molteplici le iniziative realizzate nella Sezione Videocittà AGORÀ:

  • SEMINARI FORMATIVI MASTERCLASS, tenuti da rinomati professionisti internazionali e nazionali, della durata di circa 15 minuti per discutere del proprio lavoro, della storia del festival/evento/progetto che rappresentano, delle metodologie e delle iniziative futuro;
  • MATCHMAKING, appuntamenti B2B nel corso dei quali i professionisti coinvolti incontrano in presenza, o da remoto, i candidati preselezionati.

Come ad ogni edizione, la sezione AWARDS ha previsto nel corso della serata del 21 luglio l’assegnazione di alcuni premi alle realtà più innovative selezionate tra le seguenti 5 categorie:

Avanguardia digitale
Next
Arte e tecnologia
Video musicale
Comunicazione

Regime di Aiuto

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è stata gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime.

Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

SMAU Milano 2022

Chiusi i termini per aderire alla manifestazione SMAU Milano (FieraMilanoCity, 11-12 ottobre 2022) promossa da Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche ed allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale. L’opportunità di prendere parte a Smau Milano 2022 è riservata a startup e PMI innovative del Lazio.

SMAU è oggi un’articolata piattaforma europea di incontro e matching dedicata all’innovazione; si articola in un Roadshow annuale di appuntamenti territoriali, un evento internazionale a Milano, tappe all’estero a Parigi, Berlino e Londra. Con oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori produttivi coinvolte ogni anno, SMAU è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione italiano e internazionale.

La partecipazione all’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare relazioni commerciali, partnership industriali e finanziarie, progetti di open innovation e attività di co-innovazione e favorire processi di cross-fertilization interregionale e internazionale.

Le startup e PMI innovative selezionate per la partecipazione a SMAU Milano saranno coinvolte in attività e momenti di networking che si svolgeranno durante la manifestazione SMAU Milano, per stimolare il loro incontro con potenziali clienti e partner, ma anche con gli investitori internazionali partecipanti all’iniziativa ItaliaRestartsUp organizzata dentro SMAU Milano in collaborazione con ICE Agenzia.

AIUTO DE MINIMIS

Considerata la volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime.

Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente  link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui siti Istituzionali:
www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

Vino X Roma 2022

Conclusa domenica 17 luglio u.s. la seconda edizione di VINO X ROMA promossa da Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova e la Camera di Commercio di Roma nell’ambito della partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche ed allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale.

La manifestazione, organizzata dal gruppo Excellence Eventi, si è svolta dal 12 al 17 luglio 2022 presso THE BOX e, al suo interno è stato organizzato uno spazio espositivo per ospitare gratuitamente 26 aziende del Lazio espressione delle eccellenze del territorio.

L’appuntamento, giunto alla seconda edizione, ha voluto contribuire alla riscoperta dei vini di Roma e del Lazio unitamente alle produzioni agroalimentari di qualità, promuovendo la cultura enologica Made in Italy con un particolare focus sulla tutela ambientale e più in generale, sulla sostenibilità e sui vantaggi derivanti dal raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile enunciati dalle Nazione Unite. Un confronto della durata di cinque giorni rivolto a tutti coloro che vivono il quotidiano in maniera responsabile.

Nel corso delle prime tre giornate “VINOXROMA PREVIEW” sono state realizzate attività di seminari, degustazioni, talk show, presentazione libri, master class vini, ed altre numerose iniziative.

La parte espositiva delle imprese si è svolta  esclusivamente nei giorni 15 – 16 – 17 luglio 2022, con grande soddisfazione del pubblico e delle imprese presenti alla manifestazione.

Regime di aiuto

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è stata gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime.

Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

Vai al menu della sezione

Rome Fashion Week

Si è svolta dall’11 al 13 giugno 2022 presso la Fiera di Roma Rome Fashion Week, manifestazione promossa da Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, e la Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche e allo scopo di sostenere il tessuto economico regionale.

Nell’ambito delle tre giornate è stato organizzato di uno spazio espositivo per ospitare gratuitamente le aziende del settore, rappresentative delle migliori produzioni del Lazio.

La manifestazione, riservata agli operatori di settore ha accolto in un unico padiglione espositori, produttori e distributori di abiti da sposa, sposo e serimonia oltre che di accessori per gli sposi provenienti dall’Italia e dall’Estero.

È stata inoltre realizzata una campagna di comunicazione digitale attraverso i canali social della manifestazione e con l’invio di newsletter ai buyer.

 Per informazioni rivolgersi a:

  • Camera di Commercio di Roma – Area III Promozione e Sviluppo – Servizio Filiere produttive e Fiere:
    e-mail: attivita.promozionali@rm.camcom.it
    tel. 06.52082571 – 2065

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it

 

 

Vai al menu della sezione

XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

Si è svolta dal 19 al 23 maggio 2022 presso il Lingotto Fiere la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino.

L’iniziativa è stata promossa dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche finalizzate a sostenere il tessuto economico regionale.

Sono 8 le imprese, che sono state selezionate attraverso call pubblica, per rappresentare l’industria dell’editoria regionale a questa edizione del Salone Internazionale del Libro. Accanto al momento espositivo, sono stati organizzati una serie di focus e incontri tematici.

Cuori Selvaggi è stato il titolo della XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro: un fil rouge che ha accompagnato gli appuntamenti, le conversazioni, gli spettacoli, le letture, i concerti.

Oltre 168.000 visitatori che hanno visitato i 4 Padiglioni dedicati alla manifestazione unitamente all’area esterna appositamente attrezzata per l’occasione.

Regime di aiuto

Considerata la volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è stata gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”

Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto, per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio ed è stato concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n.1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse sono stati conseguentemente inseriti nel suddetto Registro.er informazioni rivolgersi a:

ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del logo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

12345
Loading...