RomeVideoGameLab 2021

Si svolgerà dal 2 al 7 novembre presso gli Studi di Cinecittà di Roma la quarta edizione di RomeVideoGameLab promossa da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche, con l’intento di sostenere il tessuto economico regionale.

La manifestazione a carattere internazionale dedicata agli applied games è finalizzata a promuovere la cultura e la potenzialità dei videogiochi, quale fattore abilitante dal punto di vista umano e digitale.

UMANO e DIGITALE è il tema della IV edizione, l’umanesimo digitale quale sfida di questi anni per rispondere alle tecnologie avanzate e al loro impatto sulla vita e sulla cultura del nostro tempo. Le parole chiave che interagiscono per definizione nel mondo videoludico umano e digitale sono: robotica, intelligenza artificiale, futurologia, big data, ambienti immersivi, transumanesimo, avatar.

RomeVideoGameLab, prodotto da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con IIDEA e Q Academy, è il primo festival – laboratorio nazionale dedicato agli applied games, che quest’anno aumenta a 6 giorni di incontri, talk, ospiti internazionali, laboratori didattici,eventi etc.. RVGL21 sarà anche per questa edizione luogo di formazione, studio ma anche divertimento per gli addetti ai lavori come per le famiglie, uno spazio per rivisitare la storia dei videogiochi, incontrare sviluppatori e soggetti interessati al gaming per la cultura, la didattica, l’istruzione, la formazione, il sociale.

La Regione Lazio, Unioncamere Lazio e CCIAA di Roma promuovono la partecipazione di 10 PMI del Lazio specializzate in videogiochi che saranno ospitate all’interno dell’area B2B del Festival ed per le quali saranno organizzate attività di matchmaking con una delegazione di circa 30 buyer italiani e stranieri, rappresentanti di Fondazioni /Aziende/ Enti pubblici e privati, che incontreranno gli studi on line o in presenza.

L’area B2B  di RomeVideoGameLab 2021 sarà attiva nella giornata di venerdì 5 novembre presso gli studi di Cinecittà a Roma dalle h. 9.30 alle h.18.00. Le postazioni espositive verranno allestite nel Teatro 10 con 10 box singoli arredati (moquette, tavolo, sedia, attaccapanni, illuminazione).

Una commissione indicata da RVGL, REGIONE LAZIO, UNIONCAMERE LAZIO e CCIAA DI ROMA valuterà le candidature a suo insindacabile giudizio, sulla base dei seguenti criteri:

  1. sarà data la priorità a imprese e/o società che svolgano come attività esclusiva o prevalente la produzione di videogiochi rispetto a imprese e/o società che svolgano tale attività come secondaria o minoritaria;
  2. sarà data la priorità a studi di sviluppo che abbiano lavorato a progetti in partnership con soggetti terzi, pubblici o privati, che siano già stati lanciati o portati a compimento;
  3. sarà data la priorità a studi di sviluppo che abbiano in portfolio progetti per i quali siano stati ottenuti riconoscimenti di rilievo, in ambito nazionale o internazionale;
  4. sarà valutata l’expertise maturata nel design e nello sviluppo di applied games sulla base del portfolio;
  5. sarà valutato il grado di specializzazione nella realizzazione di applied games che siano legati a particolari ambiti di interesse sociale (es. valorizzazione del patrimonio culturale, sanità, educazione, ecc.)

Nel caso in cui le candidature siano superiori ai posti disponibili, la valutazione terrà conto di ulteriori criteri quali la necessità di assicurare una rappresentanza equilibrata delle diverse piattaforme e dispositivi utilizzabili in ambito applied games, e dei diversi ambiti di interesse sociale e culturale.

 Misura straordinaria Emergenza Covid 19

Considerate l’eccezionalità del momento e la volontà degli Enti promotori della Convenzione di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, fermo restando che rimangono a carico delle aziende le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle aziende medesime.

Si informa che, ai fini del contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2, le attività fieristiche di cui all’art. 7, comma 1, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, saranno svolte nel rispetto del «Protocollo AEFI di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nelle manifestazioni e negli eventi fieristici», che costituisce parte integrante dell’ordinanza 28 maggio 2021 del Ministero della Salute, e, in coerenza con le raccomandazioni contenute nel verbale n. 18 del 14 maggio 2021 del Comitato tecnico scientifico.

Modalità di presentazione della domanda di partecipazione

Le aziende interessate a partecipare alla collettiva regionale dovranno effettuare la registrazione entro e non oltre il 24 settembre 2021 al seguente link

Condizioni di ammissibilità

L’impresa deve essere regolarmente iscritta al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio e deve essere in regola, al momento della presentazione della domanda o comunque entro i termini di chiusura della call, con il pagamento del diritto annuale e con la dichiarazione dell’attività esercitata. Possono partecipare le imprese che abbiano la propria sede legale, amministrativa, operativa o almeno una unità locale nel territorio del Lazio. Sono escluse dalla partecipazione le imprese morose nei confronti degli organizzatori per somme relative a precedenti manifestazioni, ovvero morose nei confronti di altri organismi in collaborazione con i quali gli organizzatori promuovono le iniziative.

La selezione delle manifestazioni di interesse avverrà ad insindacabile giudizio di un Comitato tecnico composto dai rappresentanti dei tre Enti promotori e, in caso di parità di posizionamento, si darà priorità all’ordine di arrivo delle domande. Sarà comunque predisposta una graduatoria delle domande ammesse alla quale si attingerà qualora si dovessero registrare delle rinunce.

Comunicazione di ammissione

Le imprese ammesse riceveranno, successivamente, apposita comunicazione riguardo alle modalità di organizzazione e gestione del proprio stand e saranno invitate a confermare la propria partecipazione secondo i termini e le modalità contenute nella stessa. Il mancato rispetto dei termini comporterà l’esclusione dell’azienda. La mancata partecipazione senza giustificato motivo potrebbe essere causa di esclusione dell’impresa ad iniziative future organizzate da Regione Lazio, Unioncamere Lazio e Camera di Commercio di Roma.

Gli Enti si riservano la possibilità, qualora le circostanze lo consentano, di riaprire i termini di presentazione delle manifestazioni di interesse dandone opportuna diffusione sui rispettivi siti istituzionali e su tutti i canali di comunicazione utilizzati per promuovere le iniziative.

Si segnala, inoltre, che la suddetta manifestazione di interesse non vincola gli Enti promotori che si riservano, in qualsiasi momento, di poter annullare, qualora le circostanze lo richiedessero, l’organizzazione della collettiva regionale alla Fiera in oggetto.

Aiuto “de minimis”

Si comunica che le spese che sosterranno gli organizzatori per la vostra partecipazione all’iniziativa in oggetto, saranno da considerarsi quale Aiuto in Regime de Minimis sulla base del Regolamento UE n. 1407/2013 della Commissione Europea del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti di importanza minore (de minimis), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 352 del 24 dicembre 2013.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo di circa € 4.500,00 (quattromila cinquecento/00) per azienda.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti de minimis comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento.

Si ricorda che l’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime de minimis di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link

NB: in caso di rinuncia a partecipare a meno di una settimana dall’inizio della manifestazione, l’importo relativo al de minimis sarà comunque attribuito.

PRIVACY

I dati forniti saranno trattati dagli organizzatori in osservanza di quanto disposto dal Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali.

Per informazioni rivolgersi a:

Tutta la modulistica è consultabile e scaricabile sui seguenti siti Istituzionali:

www.laziointernational.it
www.rm.camcom.it
www.unioncamerelazio.it

  
Per informazioni
ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del lgo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

12345
Loading...
RomeVideoGameLab 2021
Approfondimenti

Tutte le Mostre, Fiere e Missioni