Artigiano in Fiera 2022

Chiusi i termini per aderire alla 26° edizione della Mostra Mercato internazionale dell’Artigianato “Artigiano in Fiera 2022”, iniziativa aperta al pubblico e agli operatori del settore, che si svolgerà in presenza dal 3 all’11 dicembre 2022 presso FieraMilano.

L’iniziativa è promossa dalla Regione Lazio, per il tramite del soggetto attuatore Lazio Innova, e dalla Camera di Commercio di Roma, nell’ambito della Convenzione per la partecipazione congiunta a manifestazioni fieristiche di cui alla DGR 110 del 10.03.2022 e DGR 231 del 21 aprile 202.

Nell’ambito della manifestazione gli Enti promotori hanno intenzione di organizzare uno spazio espositivo per ospitare fino ad un massimo di 24 aziende del Lazio, 20 dedicate all’artigianato e 4 all’agro-alimentare rappresentative delle migliori realtà imprenditoriali regionali. La partecipazione è sostenuta con il contributo del PR FESR Lazio 2021 – 2027.

La finalità prioritaria della manifestazione è ricercare, selezionare e sostenere aziende che interpretano una concezione di lavoro e di economia che pone al centro la persona. Si tratta di imprese radicate nel proprio territorio, che rappresentano le proprie tradizioni e trasformano la materia prima nel rispetto dei processi naturali. Artigiano in Fiera valorizza e promuove i prodotti di queste imprese polarizzando un mercato consapevole e attento ad alcuni valori quali l’autenticità, l’originalità e la qualità dei prodotti, una sana alimentazione, la sostenibilità ambientale, l’utilizzo di tessuti naturali e il benessere fisico.

La manifestazione, a seguito della pandemia, si è organizzata anche con ARTIMONDO, l’e-commerce di Artigiano in Fiera, per diffondere le migliori eccellenze artigiane italiane e del mondo.

Ambiti Prioritari Ammessi:

1.Artigianato artistico e tradizionale – settori previsti art. 14 della L.R. 10/2007:

  • Cuoio e tappezzeria
  • Decorazioni
  • Fotografia
  • Riproduzione disegni e pittura
  • Legno e affini
  • Metalli comuni
  • Metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini
  • Restauro
  • Strumenti musicali
  • Tessitura, ricamo e affini
  • Vetro, ceramica, pietra ed affini.

2.Agroalimentare:

Prodotti di qualità riconosciuti e/o tutelati a livello regionale, nazionale e comunitario dalla seguente normativa:

  • Prodotti ottenuti con il metodo dell’agricoltura biologica come disciplinato dal REG CEE n. 834/07 (ex 2092/91) e successive modifiche ed integrazioni, comprese le produzioni zootecniche (REG CE n. 1804/99);
  • Prodotti con Denominazioni di Origine Protetta (DOP), Indicazione Geografica Protetta (IGP) o Specialità Tradizionale Garantita (STG) riconosciute ai sensi del REG CE n.510/06, 509/06 e delle normative nazionali;
  • Vini a denominazione di origine ed indicazione geografica DOP e IGP (ex menzioni storiche DOC, DOCG ed IGT), ai sensi del REG. CE 1234/07 e del Decreto Legislativo 8 aprile 2010, n. 61;
  • Prodotti tradizionali ai sensi del D.M. 350/99 del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Spazio espositivo

La partecipazione del sistema Lazio sarà di uno spazio di mq 240 per la collettiva di imprese laziali e a ciascuna azienda verrà riservato uno stand angolare di mq 10, che include:

  • pareti divisorie
  • insegna con ragione sociale posta sopra il proprio spazio
  • illuminazione
  • presa elettrica da 300 watt

Accesso alla manifestazione

L’accesso alla manifestazione sarà consentito in conformità alle disposizioni vigenti per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19.

Aiuto “de minimis”

Considerata a volontà degli Enti promotori di venire incontro alle esigenze delle imprese selezionate in collettiva, la partecipazione alla manifestazione è gratuita, nel rispetto dei limiti del regime “de minimis”, fermo restando che rimangono a carico delle stesse le spese relative ad ogni ulteriore servizio extra di personalizzazione richiesto dalle imprese medesime. Il sostegno alle imprese si configura quale aiuto indiretto per la partecipazione alle iniziative e manifestazioni promosse dalla Regione Lazio e dalla Camera di Commercio di Roma, e sarà concesso nel rispetto delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”.

A seguito dell’obbligo di consultazione preventiva e di implementazione del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, di cui al Regolamento MISE n. 115 del 31 maggio 2017, gli importi relativi alle agevolazioni concesse verranno conseguentemente inseriti nel suddetto Registro, fino ad un importo massimo di € 3.990,00 (tremilanovecentonovanta/00) per impresa.

Come previsto dall’art. 3 par. 7 dello stesso Regolamento, qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali previsti, nessuna delle nuove misure di aiuto può beneficiare del Regolamento. L’importo massimo delle agevolazioni in regime “de minimis” che possono essere concesse ad una medesima impresa in un triennio (l’esercizio finanziario in corso e i due precedenti), senza la preventiva notifica ed autorizzazione da parte della Commissione Europea e senza che ciò possa pregiudicare le condizioni di concorrenza tra le imprese, è pari a € 200.000,00.

In caso di superamento delle soglie predette, l’agevolazione suindicata non potrà essere concessa, neppure per la parte che non superi detti massimali.

Si fa presente che ciascuna impresa può monitorare l’importo delle agevolazioni in regime “de minimis” di cui ha beneficiato a far data dal 12 agosto 2017, sul sito del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato nella sezione Trasparenza al seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx

Per informazioni rivolgersi a:

  
ESPRIMI UNA VALUTAZIONE SU QUESTA PAGINA

Aiutaci a migliorare il sito esprimendo una valutazione su quanto ti è stata utile questa pagina. Passa il mouse sulla sagoma del logo ed esprimi la tua valutazione. 1 "per nulla utile", 5 "molto utile".

12345
Loading...

Tutte le Mostre, Fiere e Missioni